Toro: il Bologna l’esame di maturità della difesa

0
21

Oltre che la vittoria, domenica scorsa a Bergamo il Torino ha ritrovato anche la solidità difensiva. Per la seconda volta in campionato, infatti, la porta difesa da Padelli è rimasta inviolata. Contro l’Atalanta l’ottimo lavoro della squadra in fase difensiva ha fatto sì che il portiere granata non dovesse neanche lavorare più di tanto. La squadra di Reja si è infatti avvicinata pericolosamente all’area granata solamente in un’occasione, con Denis nel secondo tempo. Contro il Bologna la difesa è quindi chiamata a confermarsi per cercare di far arrivare l’imbattibilità a 180 minuti.

 

Nella scorsa stagione solamente una volta il Toro è riuscito a non incassare gol per due partite consecutive in campionato: in porta c’era Gillet che ha abbassato la propria saracinesca a cavallo tra ottobre e novembre nella doppia sfida casalinga contro il Parma e l’Atalanta (1-0 il risultato della prima gara, 0-0 quello della seconda). Per far si che Padelli riesca ad emulare l’ex compagno di squadra, Ventura sembra intenzionato a confermare in blocca la stessa difesa che bene ha fatto all’Atleti Azzurri d’Italia. Il terzetto di centrali sarà quindi ancora composto da Bovo a destra, Moretti a sinistra (entrambi freschi di rinnovo del contratto) e Glik al centro. Non che il tecnico granata abbia molta scelta, considerato il fatto che al lungodegente Maksimovic si è aggiunto alla lista degli infortunati anche Silva. Le condizioni dell’uruguaiano verranno monitorate in mattinata e solo all’ultimo Ventura saprà se potrà inserirlo o no nella lista dei convocati. Considerato che Pryyma non è ancora ritenuto pronto, l’unico difensore centrale che resta a disposizione del tecnico granata è Jansson. Lo svedese, tornato da qualche settimana a lavorare con i propri compagni, partirà però, anche contro il Bologna, dalla panchina.

 

Bovo, Glik e Moretti non avranno di fronte Mattia Destro, che nelle ultime stagioni con la maglia della Roma ha creato diversi grattacapi al Torino, ma dovranno prestare ugualmente la massima attenzione perché il Bologna delle ultime giornate si è dimostrato capace di andare in gol senza troppe difficoltà. Quello di domenica sarà quindi per la difesa granata un esame da non sottovalutare ma alla portata.

 

 

Condividi