Ancora 4-1 e si va tutti a Venaria!

0
68

Vittoria più facile del previsto agevolata dal fatto che i romagnoli hanno fatto più turnover dei granata e che la squadra di Ventura si è dimostrata molto più sul pezzo sia rispetto agli avversari che rispetto alle precedenti esibizioni in coppa Italia nelle stagioni passate.
La serietà con la quale la squadra di Ventura ha affrontato l’impegno è stata un gesto di rispetto nei confronti dei tifosi, sia di chi si è recato allo stadio ma anche di chi l’ha seguita in tv o in altri modi, certe partite affrontate con presunzione si spera facciano parte oramai del passato.

 

La rete di Gazzi dopo che il portiere avversario era stato impegnato ripetutamente nella stessa azione e il raddoppio giunto poco dopo di Moretti hanno permesso ai granata di gestire la partita senza patemi d’animo, solo la sfortuna ha impedito a Martinez di entrare nel tabellino dei marcatori e così di chiudere il discorso qualificazione già nel primo tempo.
La ripresa si apriva con l’ingresso di Prcic che entrava nel gol di Maxi Lopez dando il la ad uno schema classico di Ventura con il centrocampista che calcia verso le due punte messe in diagonale, velo della prima e passaggio filtrante della seconda per quest’ultimo che va alla conclusione. A questo punto ci si aspettava l’ingresso di Pryima per dare possibilità al ragazzo di esprimersi e di far vedere le sue caratteristiche, probabilmente il gol di Cascione ha rinviato l’esordio dell’ucraino che ha giocato solamente cinque minuti più il recupero, questa è stata a mio parere l’unica nota stonata di una partita giocata e vinta con tranquiliità e sicurezza. Come nel primo tempo l’attaccante che è andato più volte a tiro è stato Martinez ma anche nella ripresa il venezuelano non è stato fortunato in zona gol chiudendo così la sua partita senza reti.
Continuando lo sguardo sul resto dei poco impegnati si può dire che Ichazo non è stato minimamente sollecitato dall’attacco cesenate mentre Jansson ha dovuto svolgere solo il compitino, Zappacosta ha spinto e difeso facendo vedere di aver acquisito maggiori conoscenze, Prcic si è destreggiato bene giocando parecchi palloni interessanti e per finire Amauri ci ha messo il solito impegno che comunque non sembra più sufficiente per poter essere decisivo.

 

Adesso la prossima di Coppa Italia vedrà il Torino impegnato in trasferta a Venaria, speriamo che la maledizione del gol all’ultimo minuto in quello stadio sia terminata in modo da potersi giocare alla pari le possibilità di qualificazione, il Torino comunque ci arriverà con un giorno di riposo in più (a meno di spostamento della partita di Coppa) dal momento che sarà impegnato in campionato al sabato pomeriggio mentre il suo avversario giocherà la domenica sera.

 

Clicca qui per vedere gli highlights della partita:

 

 



 

 

Condividi