Martinez, che iella: porta stregata e il gol è ancora rimandato

0
168

Ci ha provato in tutti i modi Josef Martinez a segnare: di destro, di sinistro, di testa, in rovesciata, dalla distanza. Ma nulla. Di entrare nella porta del Cesena la palla non ne ha voluto sapere. Agliardi, che in occasione dei gol di Moretti e Benassi ha commesso errori da portiere di campetto in terra battuta di periferia, sulle conclusioni del numero 17 si è trasformato in Superman parando anche l’imparabile. Quando non ci è arrivato Agliardi, ci ha pensato Maxi Lopez a negare, involontariamente, il gol al compagno, respingendoli la conclusione a botta sicura. E se dopo l’episodio sul volto dell’argentino è comparso un sorriso tra il compassionevole e l’incredulo, su quello venezuelano ha fatto capolino una smorfia di disapprovazione contro la Dea Bendata che di dargli una mano non ci ha pensato minimamente.

 

Non riuscendo a segnare, Martinez si è dovuto accontentare di far segnare: suo il passaggio smarcante per Maxi Lopez che ha consentito all’ex Catania e Chievo di siglare il momentaneo 3-0. Eppure quel gol che non è arrivato Martinez lo avrebbe voluto con tutto se stesso, dopo un avvio di stagione complicato fatto di tante panchine e alcune prestazioni poco convincenti. Contro il Cesena lo avrebbe anche meritato considerato il grande impegno messo in campo, il fatto che non si sia mai risparmiato dal 1′ al 92′ minuto, il continuo movimento senza palla fatto e le occasioni avute. Invece, l’ultimo e unico gol stagionale con il Torino resta quello messo a segno lo scorso agosto nel precedente turno di Coppa Italia contro il Pescara.

Trovare spazio nelle prossime partite per Martinez non sarà facile, considerata la concorrenza dei vari Belotti, Quagliarella e Maxi Lopez. La prestazione di ieri sera ha però dato a Ventura una certezza: quella di poter contare sulla voglia e la determinazione del venezuelano nel caso ne avesse bisogno. A forza di provarci e avere occasioni da gol, anche la Dea Bendata prima poi dovrà voltarsi e dare un’occhiata a Martinez e allora non ci sarà portiere (o Maxi Lopez) che tenga e anche il numero 17 potrà correre ad esultare sotto la Maratona.

 

Clicca qui per vedere gli highlights della partita:

 

 



 

 

Condividi