Il Toro non fallisce: spazza via il Cesena e si regala la Juve

0
18

Il pericolo, dietro l’angolo, era quello di prendere l’impegno di Coppa Italia contro il Cesena un po’ sottogamba. Il rischio di sottovalutare l’avversario con la possibilità di fare una figuraccia: un po’ quello che stava per accadere a Milano, sponda rossonera, dove il Crotone ha trascinato la squadra di Mihajlovic ai supplementari. 
Invece l’approccio è stato quello giusto: dopo tre minuti il Toro aveva già fatto intendere che nulla avrebbe potuto ostacolare il percorso verso gli ottavi di finale (quello che porta dritti allo Juventus Stadium), men che meno un Cesena già sulla carta inferiore e oltretutto presentatosi a Torino con le riserve. Se consideriamo l’undici schierato da Ventura contro Atalanta e Bologna, potremmo parlare di ampio turnover anche per il Toro: la realtà racconta invece che questa partita è servita a Ventura anche per recuperare quei titolari reduci da un passaggio in infermeria (Benassi) o i giocatori da rilanciare, come Martinez. Sfortunato nel non riuscire a trovare il gol per demeriti proprio e per meriti di Agliardi. 

Jansson, Prcic, Pryyma, Martinez, Amauri: spesso questa competizione, almeno nelle sue fasi iniziali, permette a chi ha meso spaio di mettersi in mostra: la partita contro il Cesena ci consegna un esordio, qullo di Pryyma, un rientro, quello di Jansson (“Mi sento bene, finalmente il ginocchio è guarito, ora sotto con la Juve). Senza dimenticare Prcic: 45′ giocati, qualche buono spunto e un futuro ancora da decifrare, con la consapevolezza di poter essere un’arma in più. 

Per la prima volta da quando Venrtura allena il Toro, la sua squadra riesce a passare due turni consecutivi di Coppa Italia: altro tabù da infrangere sarebbe proprio quello degli ottavi. Un anno fa i granata cominciarono da lì, ma furono subito eliminati dalla Lazio. Senza il gol di Cascione il Toro avrebbe chiuso anche ieri sera senza subire reti per la terza gara consecutiva tra campionato e coppe: a conferma del grande periodo è arrivata all’Olimpico la terza vittoria in dieci giorni. Sì, è proprio la Roma, ad oggi, ad avere tutto da perdere. 

 

Clicca qui per vedere gli highlights della partita:

 

 



 

 

 

 

 

Condividi