Torino-Roma, per Damato più di qualche dubbio

0
110

Non è stato un arbitraggio all’altezza quello di Antonio Damato in Torino – Roma. Nonostante il buon approccio ed un metro di valutazione inizialmente equo, nel corso della sfida l’arbitro della sezione AIA di Bari si è ritrovato con situazioni spinose o comunque difficili da valutare in una frazione di secondo. Così, nell’episodio clou, al 94’, è stato decisivo l’aiuto dei suoi assistenti per la concessione del penalty a favore del Torino.

 

Tutto liscio nel primo quarto d’ora di gioco. Al 16’ viene giustamente ammonito Pjanic che falcia Acquah in fuga lungo l’out destro in zona d’attacco. Al 28’ cartellino giallo pesante (e probabilmente esagerato) per Bruno Peres che interviene in scivolata per fermare Digne: in realtà il terzino brasiliano tocca dapprima il pallone e poi inevitabilmente il piede del francese. Al 35’ dopo un fallo di Digne su Acquah si accende una lite prolungata tra il ghanese e Florenzi che costringe Damato ad ammonire entrambi. Al 41’ fischiato un fallo che sembra non esserci di Glik su Dzeko.

 

Al 49’ in area giallorossa Belotti e Rudiger si contendono il pallone che rimbalza sul braccio del romanista prima che il granata lo strattoni. L’arbitro però fischia il fallo (che c’è) dell’attaccante ma che è comunque successivo al tocco (apparentemente involontario) del tedesco. Al 56’ ancora Belotti anticipa Nainggolan che lo stende e viene ammonito. Al 58’ ancora una volta viene rilevato un fallo di Glik su Dzeko, anche in questo caso è evidente che è il bosniaco a commettere la prima irregolarità intervenendo col braccio alto. Al 66’ rischia Nainggolan per un calcio a Baselli: Damato concede la punizione ma si esime dall’estrarre il secondo cartellino ai danni del belga optando per l’involontarietà o forse ritenendo che il primo cartellino fosse stato un po’ severo. Al 74’ ammonito giustamente Glik per un fallo intenzionale su Iturbe. Al 76’ fischiato un dubbio fallo di Maxi Lopez su Manolas. Al 93’ l’episodio clou: su spizzata di Martinez il pallone viene conteso in area romanista da Maxi Lopez, Rudiger, Belotti e Manolas e sono questi ultimi due giocatori che determinano l’indecisione di Damato il quale si trova lontano dall’azione e con la visuale ostruita tanto che inizialmente non prende alcuna decisione. E’ infatti l’addizionale di porta Fabbri ad indicare al direttore di gara il contatto da rigore: sull’episodio nemmeno la moviola fa chiarezza, in ogni caso sembra che il greco tocchi sia il pallone che il piede di Belotti che sta per calciare verso la porta. Peraltro trattandosi di chiara occasione da rete anziché il cartellino giallo sarebbe stato più appropriato quello rosso per Manolas. Nella circostanza comunque Damato non si è dimostrato all’altezza della situazione.

 

In totale quella contro la Roma è stata la quindicesima partita diretta da Damato con la formazione granata: il bilancio è ora di quattro vittorie, cinque pareggi e sei sconfitte.

 

Clicca qui per vedere gli highlights della partita:

 



Condividi