Toro, rebus attacco per Ventura: Maxi Lopez insidia Quagliarella

0
128

Chi far giocare tra Maxi Lopez o Belotti? È questo l’interrogativo sulla formazione, di Ventura e dei tifosi, che ha caratterizzato le vigilie delle ultime partite del Torino. Una domanda che nelle recentemente ha avuto sempre la stessa risposta: Andrea Belotti. Ma a circa 24 ore dalla gara contro il Sassuolo in casa Toro è cambiato il quesito: ora il ballottaggio in attacco riguarda anche Fabio Quagliarella.

 

Le ultime convincenti prestazioni sia di Belotti che di Maxi Lopez (quest’ultimo in gol nelle ultime due partite contro Cesena e Roma), e il contemporaneo calo di forma di Quagliarella, potrebbero far optare Ventura a schierare insieme dal primo minuto contro il Sassuolo proprio i due protagonisti degli ultimi ballottaggi. Bisogna inoltre considerare che, tre giorni dopo la gara del “Mapei Stadium”, la formazione granata sarà impegnata in un’altra partita dall’enorme importanza: il derby in Coppa Italia. Posto che la trasferta a Reggio Emilia è una tappa importantissima per il Torino e per le sue ambizioni europee, Ventura dovrà anche pensare a dosare un po’ le forze in vista della Juventus. Già nel match contro il Genoa, giocato nel turno infrasettimanale prima della stracittadina, il tecnico granata scelse di risparmiare Quagliarella schierando in avanti proprio Belotti e Maxi Lopez. E proprio questa è stata, inoltre, l’unica partita di campionato in cui il numero 27 è partito dalla panchina.
Nelle occasioni in cui questi due attaccanti hanno giocato insieme hanno sempre mostrato una buona intesa, trovandosi alla perfezione.

 

L’allenamento di rifinitura di questa mattina potrà aiutare Ventura nello scegliere quale dei tre giocatori far partire dalla panchina e quali invece schierare titolari contro il Sassuolo. L’allenatore, oltre che risolvere il dilemma su chi far giocare tra Quagliarella, Belotti e Maxi Lopez, capirà inoltre su quanti attaccanti potrà contare a Reggio Emilia: Martinez negli ultimi due giorni non si è allenato a causa di un attacco febbrile e la sua presenza, anche in panchina, al Mapei Stadium è in forte dubbio.

 

 

Condividi