Barreca di nuovo titolare. Diop si procura il rigore decisivo

0
77

Poche occasioni di mettersi in mostra per i giocatori granata impegnati tra Serie A, Serie B e Lega Pro (in Argentina è ora tutto fermo). Tra questi, emergono però due giocatori su tutti: BarrecaDiop. Ecco com’è andato il week end dei “Talenti granata in Tour“.

 

Serie A

 

Perde 4-1 il Frosinone contro il Palermo, il portiere resta sempre in panchina, come vice di Leali.

 

Lys GOMIS, Frosinone


Minuti giocati: 0 (tot. 0). Presenze complessive: 0, gol subiti: 0

 

 

Serie B

 

 

Dei sei giocatori in cadetteria, solo tre sono scesi in campo lo scorso week end: Parigini era infatti squalificato, mentre Aramu e Rosso continuano a restare fuori per problemi fisici. È vittorioso l’Avellino di Chiosa, che nuovamente gioca 90′ dimostrando di aver lasciato alle spalle il momento di inizio stagione, quando le panchine per il difensore si sprecavano. Posizionato come sempre centrale nella linea a 4 disegnata da Tesser, questa volta il giocatore non è protagonista in negativo in qualcosa di particolare, ma anzi gioca discretamente bene, dimostrandosi anche prezioso nel lanciare gli attaccanti: l’Avellino vince di cuore sul Lanciano per 3-2, tre punti che possono aiutare a scacciare una crisi di risultati non indifferente.

 

Crisi che invece sta attraversando il Cesena di Gomis, questa volta protagonista in negativo nella partita che la Pro Vercelli ha vinto in casa per 2-0 contro i romagnoli. Al 10′ del primo tempo, non è abbastanza attento in occasione del gol del vantaggio firmato Rossi, e anche nel prosieguo della gara si dimostra meno efficace che altre volte. Le giornate storte capitano a tutti: quelle dei portieri, purtroppo, si notano di più. Infine, una nota particolarmente lieta. Per la seconda volta consecutiva, infatti, Rastelli decide di lasciar spazio sulla corsia mancina, nel suo Cagliari, a Barreca, con Murru che, come nel turno infrasettimanale, resta in panchina. I sardi pareggiano 1-1 in casa del Livorno (succede tutto in due minuti, al 2′ gol di Farias e al 4′ immediata replica di Vantaggiato) e il terzino disputa una gara delle sue, generosa e con grande attenzione alla fase offensiva. Un bell’attestato di stima, volto anche a evitare di bruciare il giocatore di cui il Cagliari non vorrebbe privarsi nel bel mezzo del campionato.

 

Alfred GOMIS, Cesena


Minuti giocati: 90 (tot. 1.350). Presenze complessive: 17, gol subiti: 17

 

Antonio BARRECA, Cagliari 
Minuti giocati: 90 (tot. 314). Presenze complessive: 6, gol 0

ADVERTISEMENT

 

Marco CHIOSA, Avellino 
Minuti giocati: 90 (tot. 1.015). Presenze complessive: 12, gol 0

 

Mattia ARAMU, Livorno 
Minuti giocati: – (tot. 741). Presenze complessive: 12, gol 1

 

Vittorio PARIGINI, Perugia 
Minuti giocati: – (tot. 785). Presenze complessive: 12, gol 3

 

Simone ROSSO, Brescia

Minuti giocati: – (tot. 338). Presenze complessive: 11, gol 0

 

Lega Pro

 

In pochi tra i giocatori granata rispondono all’appello: Morraforfait nella Fidelis Andria (il compagno Fissore resterà tutto il tempo in panchina, la sua squadra vincerà per 2-0 sulla Casertana); Thiao è sempre infortunato nel Cuneo; Bonifazi torna a scaldare la panchina nel Benevento, dove restano anche Proia Suciu per tutta la gara, rispettivamente con Pistoiese (non è una novità) e Lecce. Lecce dove gioca anche Abou Diop, che disputa meno di venti minuti contro la Paganese, in quel momento in vantaggio per 1-0, ed è invece assai prezioso: proprio al 90′ viene affossato in area, procurandosi il rigore che permetterà ai giallorossi di agguantare in extremis il pareggio per 1-1.

 

Domani sarà il turno di Gyasi in Carrarese-Pontedera, mentre per la prima volta da quando è arrivato Ugolotti in panchina, non parte titolare Facundo Lescano nell’avvincente partita casalinga contro il Catania, terminata 3-3. Subentrato al compagno Masini sul 2-2, ancora una volta la punta argentina si fa notare davvero poco. Troppo poco. La terza rete è infatti una prodezza da fuori del centrocampista Canotto, e poco incisivo si rivela l’ex Primavera, che raramente impegna i difensori o il portiere avversari. Infine, Graziano e Parodi. Il primo, nella brutta prova del Renate che perde 2-0 in casa del Bassano, entra a poco meno di mezz’ora dalla fine: subentra a Scaccabarozzi ma non riesce a cambiare il volto del centrocampo della squadra, anzi pochi minuti dopo dal suo ingresso in campo arriva il gol dell’1-0. Buona prova invece del secondo nell’Ancona, che torna a vincere al Del Conero per 1-0 contro la Lupa Roma. Sulla destra è padrone della fascia, sia difensivamente, sia offensivamente. Al 90′ arriva un’ammonizione che interrompe un’azione avversaria piuttosto pericolosa. Un sacrificio andato a buon fine.

 

Kevin BONIFAZI, Benevento

Minuti giocati: 0 (tot. 36). Presenze complessive: 2, gol 0

 

Matteo FISSORE, Fidelis Andria

Minuti giocati: 0 (tot. 783). Presenze complessive: 9, gol 1

 

Giovanni GRAZIANO, Renate

Minuti giocati: 27 (tot. 572). Presenze complessive: 14, gol 0

 

Sergiu SUCIU, Lecce

Minuti giocati: 0 (tot. 580). Presenze complessive: 9, gol 0

 

Luca PARODI, Ancona 
Minuti giocati: 90 (tot. 1.089). Presenze complessive: 13, gol 0

 

Federico PROIA, Pistoiese

Minuti giocati: 0 (tot. 0). Presenze complessive: 0, gol 0

 

Ousseynou THIAO, Cuneo

Minuti giocati: – (tot. 17). Presenze complessive: 1, gol 0

 

Abou DIOP, Lecce

Minuti giocati: 17 (tot. 301). Presenze complessive: 9, gol 1

 

Emmanuel GYASI, Carrarese

Minuti giocati: – (tot. 711). Presenze complessive: 12, gol 3

 

Facundo LESCANO, Melfi

Minuti giocati: 32 (tot. 773). Presenze complessive: 12, gol 0

 

Claudio MORRA, Fidelis Andria

Minuti giocati: – (tot. 891). Presenze complessive: 11, gol 2

 

 

Estero

 

Dopo la vittoria che ha permesso all’Estudiantes di battere l’Olimpo e di accedere l’anno prossimo alla prima fase di Copa Libertadores, il campionato argentino si ferma. La prossima partita è in programma per il 14 gennaio, nell’edizione amichevole del “Torneo de Vereano” con l’Estudiantes che affronterà in trasferta il Racing.

Juan SANCHEZ MINO, Estudiantes 


Minuti giocati: – (tot. 2.481). Presenze complessive: 34, gol 4

 

 

NB. Per “presenze complessive” si intendono tutte le partite disputate dal giocatore nella squadra in prestito, siano esse di campionato o Coppa. Si tengono in considerazione solo i minuti di gioco nei tempi regolamentari (esclusi i supplementari e i rigori).

Condividi