Belotti: “Non servono le parole, pensiamo subito all’Udinese”

0
192

Andrea Belotti è particolarmente amareggiato quando, in zona mista, si presenta ai microfoni dei cronisti presenti per raccontare la sconfitta disastrosa del Toro contro la Juventus. “Noi avevamo preparato la gara in un certo modo” commenta la punta, “aspettandoli e cercando di punirli con le ripartenze. Il primo tempo penso che sia stato alla pari: la Juve non ha avuto grandi occasioni da gol, ha segnato una grande rete con Zaza che però andava espulso, per quel fallo su Ichazo. La partita sarebbe cambiata”.

 

È cambiata invece con l’espulsione di Molinaro: “Esattamente, perché con uno in meno andiamo a subire il secondo gol, e allora lì la partita va considerata finita, purtroppo. Gran merito alla Juventus, senza dubbio, per la loro fase difensiva e offensiva, han giocato bene e meritato la vittoria. Cosa ci ha detto Ventura? Niente, ne parleremo domani. Ma non servono molte parole, dobbiamo ora subito pensare all’Udinese, cancellare questa partita. Ormai, purtroppo, è andata“.

 

Un pensiero va infine ai tifosi granata presenti oggi allo “Stadium”: “Non hanno mai smesso di sostenerci, nonostante un risultato così pensante. Dal primo al novantesimo minuti ci hanno sempre incitato, non si sono fermati nemmeno con il risultato già scritto. È un ulteriore stimolo per fare bene già da domenica, per ripagare la fiducia che hanno deciso di accordarci“.

 

 

Condividi