Pecci: “I tifosi non vincono e non perdono le partite. Qualcosa non va&quot

0
95
Il Toro non sta vivendo un momento positivo. Quali sono le cause?
I granata hanno la classifica che si meritano: hanno fatto qualche buona partita, soprattutto all’inizio della stagione, e qualche brutta prestazione. Ci sono delle squadre più forti e delle squadre più deboli, quindi il Toro si può collocare a metà classifica. In questa Serie A non ci sono squadre fortissime, ma sono diverse quelle che possono competere per lo Scudetto e per l’Europa. A mio avviso questa classifica del Toro è quella in linea con le sue potenzialità.
 
I risultati di inizio stagione possono aver alzato eccesivamente le aspettative attorno a questa squadra?
Sicuramente l’inizio di campionato ha un po’ illuso tutti e ha fatto sognare qualcosa di più grande di una posizione a metà classifica. Soprattutto considerando che non sembrano esserci squadre imbattibili. Il livello è molto omogeneo. Il Toro, per ora, ha due facce, una bella e una brutta, che ha alternato nell’arco di questa prima metà di campionato. Solo mostrando sempre la faccia bella si potrebbe occupare una posizione di classifica migliore di quella occupata attualmente.
 
Cosa ha prodotto la doppia sconfitta nel derby e contro l’Udinese?
Sicuramente il Toro in questo momento non è brillante. La Juve è stata nettamente superiore. Fa male perdere in questa maniera, ma non siamo mai stati all’altezza in quella partita che è capitata anche in un brutto momento. La stessa Juventus ha perso in casa 1-0 contro l’Udinese. Il risulato non dice niente di per sé, il problema è che in questo momento il Toro sta facendo vedere la faccia peggiore. A inizio campionato ha mostrato la faccia migliore. nell’arco di un campionato sono cose che ci stanno.
 
La squadra può essere stata condizionata dalla settimana burrascosa come ha commentato Ventura dopo la sconfitta di domenica?
Ognuno fa e dice quello che vuole, ma la realtà è che si vince perchè si segna un gol più degli altri e si perde perché se ne subisce uno in più. Quando si inizia a parlare di tifosi che si lamentano e di altre situazioni extra campo vuol dire che qualcosa non funziona nella testa o nel lavoro. Bisogna giocare a calcio e basta. Nessun fischio ha mai portato a subire un gol e nessun applauso ne ha fatto mai segnare uno.
 
E’ giusto insistere sempre sulle stesse soluzioni tattiche?
Il modulo non conta nulla. Se ho Iniesta, Messi, Suarez e Neymar vinco le partite con qualsiasi modulo. Quando hai della qualità vinci le partite. La tattica è solo la cornice. Quando si ci sofferma a pensare al modulo anche questo è sinonimo di poca tranquillità. Prima il Toro, poi la tattica.
Condividi