Toro: Gazzi-Prcic, destini intrecciati

0
86

È difficile trovare un giocatore la cui esperienza in una squadra sia stata più altalenante di quella di Alessandro Gazzi al Torino. Elemento imprescindibile della mediana a due nella prima stagione, panchinaro quasi fisso in quella successiva fino all’essere ad un passo dalla cessione a fine campionato, di nuovo titolarissimo a centrocampo lo scorso anno ed ora nuovamente oscurato da un Giuseppe Vives in grande forma e addirittura possibile partente nonostante il rinnovo del contratto arrivato circa un mese fa.

 

Su Gazzi c’è l’interessamento del Cagliari, alla ricerca di un sostituto a centrocampo per Dessena infortunatosi gravemente nelle scorse settimane, che ha già avviato una trattativa con il Torino. La società rossoblù non ha però messo nel mirino solamente il granata per completare la propria mediana, ma ha avviato anche i contatti con il Milan per Antonio Nocerino. L’arrivo di quest’ultimo escluderebbe un possibile acquisto di Gazzi. La situazione del numero 14 è quindi al momento in stand-by, quello che è certo è che l’ex Bari non è più nella lista degli incedibili granata. Il suo destino non è però solamente legato a quello di Nocerino, ma lo è anche a quello di Sanjin Prcic. Il bosniaco, che fino a questo momento ha trovato poco spazio in maglia granata, è alla ricerca della maggiore continuità. Se dovesse riuscire a convincere definitivamente Ventura a puntare su di lui, potrebbe allora allontanare ancora di più Gazzi da Torino per restare a contendere a Vives la maglia da titolare nel ruolo di mediano davanti alla difesa. Nel caso contrario, invece, diventerebbe lui uno dei principali candidati alla cessione che permetterebbe di liberare il posto necessario nella lista dei venticinque alla mezzala sinistra che Cairo e Petrachi stanno cercando.

 

 

Condividi