Toro, continua il pressing per Kramaric: il giocatore tentenna

0
88

È sempre vivo l’interesse del Torino per Andrej Kramaric, attaccante classe ’91 che i granata hanno individuato come uno dei migliori obiettivi per il reparto avanzato, che necessiterà di qualche ritocco. Detto che Petrachi sta lavorando anche a operazioni marginali, come quella che riguarda Tachtsidis a sostituire il partente Gazzi, che di fatto non cambiano la fisionomia della squadra di Ventura, l’attenzione del ds continua a volgere oltremanica, precisamente verso quel Leicester dove Kramaric vorrebbe sfondare ma nel quale sta acendo fatica a emergere.

 

Ranieri lo vede poco, e l’attaccante croato, che ha molti estimatori, non è più intenzionato a restare in panchina. In verità, a Kramaric dispiacerebbe, e non poco, lasciare l’Inghilterra, che per il giocatore era diventato un sogno realizzatosi dopo le splendide stagioni con la maglia del Rijeka. Ma trovare la porta è diventato sempre più difficile, e per un attaccante molto tecnico, capace di andare a rete con regolarità, questa astinenza rischia di avere un effetto devastante, anche per le stagioni a venire.

 

Per questo le valutazioni personali sono molte, aiutate dal fatto che gli estimatori non mancano, tra cui proprio il Toro che continua a pressare l’agente affinché si possa arrivare presto a un accordo. L’intenzione dei granata è quella di muoversi in prestito con diritto di riscatto fissato a 8 milioni di euro, e impostare un contratto con il giocatore su base quadriennale. Un obiettivo ambizioso, senza dubbio, che andrebbe a spostare le gerarchie in attacco senza troppi se o ma all’interno della rosa venturiana. Magari mettendo in discussione Fabio Quagliarella, che, al di là dell’episodio della non esultanza a Napoli, continua a essere in bilico. Tornando a Kramaric, se intesa dovrà essere, non sarà in questi giorni: è altamente probabile che le trattative riprenderanno la prossima settimana, anche perché l’infortunio di Vardy nel Leicester potrebbe proprio permettere al croato di rimettersi in mostra (mercoledì prossimo ci sarà la sfida in casa del Tottenham). Se Ranieri dovesse però nuovamente escludero, allora sarà addio. Con il Toro pronto a sfoderare l’assalto decisivo.

 

Condividi