Saponara, i piedi buoni della provincia

0
53

Il buon avvio di campionato dell’Empoli e le sue giocate continuano ad alimentare voci di mercato che lo vedrebbero sempre più su grandi palcoscenici della Serie A. Riccardo Saponara, infatti, è inseguito da molte big del nostro campionato, in particolare la Juventus. Non ci è dato sapere ancora se queste voci si concretizzeranno, ma mentre sappiamo bene che in provincia ha dato e continua a dare il meglio di sé, in una realtà ben più importante non sappiamo se saprà imporsi.

Il fantasista italiano ha già avuto la sua grande occasione in una grande squadra, il Milan, dove, sia per lo scarso impiego sia per il momento tutt’altro che fortunato che tutta la squadra rossonera stava vivendo, non è riuscito ad ambientarsi e a mettere in mostra le sue doti. Tuttavia non si è perso d’animo e, quando è tornato ad Empoli, nel Gennaio 2015, come per magia è ritornato quello di prima e ha ricominciato ad incantare con le sue giocate.

 

Riccardo Saponara, trequartista classe ’91, cresce calcisticamente tra le giovanili di Sammartinese, Sporting Forlì e Ravenna, per poi approdare, nel gennaio 2009, ad Empoli. 

Nella stagione 2010-2011, entra a far parte della prima squadra e, nonostante un avvio un po’ in sordina si guadagna il suo spazio, facendo registrare 18 presenze nel campionato cadetto, condite da due assist. Il rendimento del giocatore migliora nella stagione 2011-2012, sempre in Serie B, e arrivano anche i primi gol in gare ufficiali con la maglia dell’Empoli. Le buone prove tra le fila dell’Empoli gli valgono la chiamata in Under 21, dove conta 22 presenze e 3 gol. Tuttavia, il suo anno di grazia è il 2012-2013, in cui s’impone come uno dei migliori giocatori del campionato cadetto ed è uno dei protagonisti della stagione, riuscendo a portare la sua squadra fino ai play off, poi persi in finale contro il Livorno. Dopo la parentesi al Milan, decide che il suo posto è a Empoli, dove in carriera, finora, ha giocato ben 126 partite, fornendo 30 assist e mettendo a segno 26 reti.

 

 

 

Condividi