Farnerud e Pryyma in campo con la Primavera: test atletico per i due giocatori

0
91

45′ per Farnerud, 23′ per Pryyma. È questo lo spazio che è stato concesso ai giocatori della prima squadra prestati alla Primavera di Moreno Longo, oggi impegnata in amichevole contro la prima squadra della Pro Vercelli, che si aggiudica l’incontro vincendo 4-2. Un testo valido soprattutto per il centrocampista svedese, che dopo l’operazione (bis) al crociato vuole tornare in forma, per poter mettere in difficoltà Ventura e sperare di tornare a essere tra i convocati nei sei mesi che mancano dalla scadenza del contratto con il club granata.

 

L’ex Young Boys gioca per tutto il primo tempo, posizionandosi a supporto di Candellone. La condizione, si vede, non è delle ottimali: di certo non adatta a sostenere i ritmi di una partita di campionato in Serie A. Qualche buono spunto, da giocatore esperto qual è, comunque si è visto, pur sembrando necessario ulteriore tempo per poter davvero tornare a disposizione di Ventura.

 

Per il difensore, invece, entrato al 22′ della ripresa al posto di Benedetti, la gara non è stata particolarmente difficile. Chi lo ha visto, ha potuto apprezzare una buona capacità di anticipo e di giocare a testa alta. Ma come mai questo prestito in Primavera? Il fatto che non giochi mai, chiaramente, sta influendo sulla capacità di mantere il ritmo partita. Così, di concerto con l’allenatore della prima squadra, il difensore ucraino ha preferito avere un po’ di spazio nella giornata di oggi. Con l’obiettivo di riuscire a esordire in campionato il prima possibile, nonostante la concorrenza sia davvero folta.

 

Condividi