Tutta l’emozione di Immobile, tutto il calore dei tifosi

0
149

Che l’attesa fosse spasmodica, si poteva notare sin dalle ore ventidue, quando già una cinquantina di tifosi affollava la sala arrivi del’aeroporto di Caselle, ricevuta la notizia che Ciro Immobile sarebbe atterrato, proveniente da Siviglia, per riprendere un discorso che si era interrotto forse prematuramente un anno e mezzo fa. L’addio del bomber aveva lasciato i tifosi con l’amaro in bocca: una stagione magica dell’allora numero 9, in tandem con Cerci. Una stagione che aveva regalato gol, tanti e belli, ed emozioni, tante e belle, che ora i tifosi sperano di rivivere.

 

A Caselle si respirava quell’aria di festa che, in un ambiente depresso dai risultati non propriamente brillanti dell’ultimo periodo, non si percepiva da tempo. Addirittura, forse, da quelle bellissime manifestazioni d’affetto che i tifosi avevano voluto riservare a Glik e compagni, di ritorno dalle partite di Europa League. Allora erano le 3 di notte, ieri un po’ prima, ma la gente granata aumentava e aumentava ancora. Dalla cinquantina delle 22.00, ai circa duecento delle 23.00, aspettando quel volo che sarebbe arrivato presto.

 

Nell’attesa, cori, tantissimi, per Ciro, per il Toro, per far capire a tutti che i risultati sì fanno arrabbiare, ma che i tifosi sono pronti a fare la loro parte per sostenere la squadra. Passa quasi un’altra ora, poi, finalmente, l’apoteosi: Immobile (“Sono emozionatissimo“, si lascia sfuggire) esce, circondato dai tifosi. Tantissimi abbracci, commossi, tanta voglia di riprendere quel cammino insieme. Sperando che, questa volta, possa durare di più. 

 

 

ECCO #IMMOBILE!

Posted by Toro.it on Martedì 12 gennaio 2016

Condividi