Toro, ora hai i mezzi per osare di più

0
105

Era una sorta di prova del nove per il Toro: tornare in campo dopo la vittoria contro il Frosinone per dimostrare che quel successo, contro un avversario di rango certamente inferiore, non è stato frutto del caso e nemmeno di un ritrovato entusiasmo, come il ritorno di Ciro Immobile. Una prova superata a metà: più carattere del solito – almeno nelle fasi iniziali del match – un vantaggio meritato e la possibilità, sfumata, di raddoppiare. Una ripresa meno brillante, con qualche rischio di troppo, ha impedito al Toro di bissare il successo di sabato scorso e ha portato in dote un solo punto. Se i due lasciati a Reggio Emilia si riveleranno decisivi per il raggiungimento dell’obiettivo finale lo dirà solo il tempo.

 

Di vero c’è che la coppia Belotti-Immobile funziona davvero e che non si è trattato solo della fortuna di un duo al debutto, altrimenti non si spiegherebbe il momento d’oro del numero nove, forse sbloccatosi definitivamente. Di buono c’è che forse la panchina forzata di Padelli permetterà al Toro di valutare nel migliore dei modi un giocatore come Ichazo, per il quale in estate è stato fatto un investimento: presto per un giudizio definitivo ma non per affermare che anche al Franchi Ventura punterà su di lui. Di positivo c’è che la strada verso una consapevolezza da ritrovare – quella del primo mese, per intenderci – sembra tracciata: potrà essere solo una questione di tempo a patto che questo Toro smetta d’essere quello che di tanto in tanto stacca la spina, difetto che ha accompagnato la squadra di Ventura sin dalle prime uscite.

 

Sarebbe quasi abbastanza per una tranquilla salvezza, non lo è per la rincorsa all’Europa League, che poi è l’obiettivo minimo per un Toro costruito in estate con criterio e arricchito pochi giorni fa dal ritorno di Immobile. Un paio di ritocchi di qualità, certo, renderebbero tutto un po’ più semplice. Nuovi arrivi o no, tuttavia, questo Toro è chiamato ad un ulteriore salto di qualità. Del resto da un processo di crescita ci si aspettano sempre dei risultati migliori dei precedenti: ed è ora che questa squadra, responsabilizzata, si ricordi di essere molto più che una provinciale.   

 

 

Clicca qui per vedere gli highlights della partita:

 

 



 

 

Condividi