Sassuolo-Torino, Celi perde lucidità nel finale

0
47

Per il recupero tra Sassuolo e Torino al Mapei Stadium è stata confermata la designazione dell’arbitro Domenico Celi che già avrebbe dovuto dirigere la partita programmata per sabato 12 dicembre e che lui stesso fece rinviare per scarsa visibilità. Nessuna sorpresa dunque ed una direzione molto positiva, almeno fino ai minuti finali durante i quali l’arbitro della sezione AIA di Bari ha perso un po’ di lucidità. 

 

Tutto nella norma nei primi 45’ con l’arbitro che non si nota e ciò costituisce senz’altro un buon segno. Bene anche gli assistenti che rilevano correttamente le posizioni di fuorigioco (come quella di Immobile al 15’). Qualche timida protesta solo al 23’ per un eventuale fallo di Belotti su Peluso prima del gol ma il contatto, se c’è, è fortuito.  

 

Qualche grattacapo in più nella ripresa quando arrivano i sei cartellini gialli del match e qualche episodio più controverso: al 57’ giusto offside segnalato a Immobile su situazione fotocopia di quella del 15’; un minuto dopo la prima ammonizione della partita a carico di Benassi per un intervento in ritardo su Vrsaljko. Al 62’ fischiato in ritardo un presunto fallo di Belotti su Cannavaro al limite dell’area (con Immobile ad un passo dal gol); al 63’ Ichazo esce con decisione anticipando Sansone il quale non può evitare poi lo scontro e protesta invocando la concessione del penalty ma l’intervento del portiere è nettamente sul pallone. Al 70’ giusto cartellino giallo per Glik che allarga il braccio su Defrel; al 77’ stesso provvedimento, evitabile, per Maksimovic che protesta con l’arbitro ritenendo di aver subito fallo da Duncan sulla trequarti. Al 79’ segnalato un altro giusto fuorigioco a Peluso; all’83’ ammonito Vrsaljko per un fallo su Baselli; all’86’ cartellino giallo anche per Magnanelli a causa di un intervento in ritardo ancora su Baselli. Nel finale Celi è poco lucido allorquando non sanziona col cartellino un’entrata da dietro di Peluso sulle caviglie di Acquah mentre 3’ dopo prende un provvedimento disciplinare a carico dello stesso ghanese che, seppur in scivolata e con vigoria, arriva prima di Peluso sul pallone. Nella circostanza Ventura viene allontanato per proteste. 

Dopo il recupero di Reggio Emilia, il bilancio di Celi con i granata è ora di due vittorie, due pareggi e tre sconfitte. 

 

Condividi