Toro, ecco la Fiorentina

0
45

Domenica alle 12.30 andrà in scena Fiorentina-Torino. I viola stanno attraversando un momento di difficoltà e vengono da due sconfitte consecutive in campionato contro Lazio e Milan. Quella di Paulo Sousa rimane, però, una squadra costruita per raggiungere traguardi importanti. I trascinatori sono senza dubbio Ilicic e Kalinic autori, rispettivamente, di 9 e 10 gol, probabilmente alla loro migliore stagione della carriera per continuità e rendimento.

 

Il tecnico ama schierare un 3-4-2-1 che poggia su una delle difese più solide del campionato e si affida alla sapienza tattica di Borja Valero. Il centrocampista spagnolo può giocare dietro la punta, o nei due di centrocampo. In tutte le posizione il rendimento è comunque di altissimo livello. Valero è sicuramente uno dei migliori centrocampisiti del nostro campionato. Importante anche la corsa degli esterni, soprattutto di Marcos Alonso, pericoloso anche in fase offensiva e già autore di un gol nella sfida di andata contro i granata. Lo spagnolo ha qualche problema fisico e contro il Toro potrebbe partire dalla panchina a favore di Pasqual. Sulla fascia destra il ballottaggio è tra Bernardeschi e Kuba Blaszczykowski con il primo favorito. Viste le assenze di Badelj e Vecino potrebbe toccare a Mario Suarez affiancare Borja Valero a centrocampo. Lo spagnolo ex Atletico Madrid è stato impiegato poco e non ha mai lasciato il segno in questa prima metà di stagione. Contro il Toro potrebbe avere una chance importante.

 

Sousa può contare anche su una panchina di tutto rispetto: in avanti i viola possono permettersi il lusso di lasciare in panchina Babacar autore di ben 4 reti nonostante sia stato impiegato solo a inizio stagione. Non è da escludere, viste le tante assenze a centrocampo, l’utilizzo contemporaneamente di Kalinic e Babacar in un 3-4-1-2 più fisico in fase offensiva. In caso di conferma del doppio trequartista potrebbe toccare, invece, a Mati Fernandez.

Condividi