Moretti torna a Firenze quindici anni dopo l’esordio in Serie A

0
31

Domenica il Toro sarà impeganto sul difficile campo della Fiorentina. Sarà un match importante per entrambe le squadre a caccia di punti pesanti per il raggiungimento dei rispettivi obiettivi.

 

Sarà una delle tante partite da ex per Fabio Quagliarella, prestato proprio dal Torino alla Florentia Viola, in C2 nella stagione 2002-2003, la prima dopo il fallimento della Fiorentina. Per l’attaccante solo 6 mesi con 12 presenze e un gol, sotto la guida tecnica di Cavasin.
Anche Amauri ha un recente e breve trascorso alla Fiorentina: arrivò in toscana il 24 gennaio 2012 con acquisto a titolo definitivo dalla Juventus. Il brasiliano ha collezionato 13 presenze e un solo, pesantissimo gol (al minuto 89) nella vittoria per 1-2 contro il Milan, che di fatto ha consegnato lo Scudetto alla Juve di Antonio Conte. 

 

Sarà una partita speciale soprattutto per Emiliano Moretti, che ha vestito la maglia della Fiorentina, all’inizio della sua lunga carriera, dal 1998 al 2002 collezionando 36 presenze. Prima l’esperienza nel Campionato Primavera, poi il debutto in Serie A, proprio con la Fiorentina di Roberto Mancini, il 31 marzo del 2001. Con la Viola, Moretti ha esordito anche in Europa League, contro il Dnipro, il 20 settembre dello stesso anno, in una stagione che l’ha visto subito titolare al centro della difesa all’età di 19 anni. Domenica affronterà per l’ennesima volta la squadra con cui ha esordito a poco meno di 15 anni di distanza. Una carriera importante che probabilmente si chiuderà con l’esperienza a Torino, dove finora ha raccolto la bellezza di 106 presenze in due stagioni e mezzo.

 

 

Condividi