Pazzini, la certezza dell’Hellas

0
61
Giampaolo Pazzini, 31 anni, proposto al Toro dal Verona

L’Hellas Verona, per la trasferta di domenica contro il Torino, è pronta ad aggrapparsi ancora una volta a Giampaolo Pazzini, uno degli uomini più in forma della squadra guidata da Del Neri. Il Pazzo, infatti, ha segnato 2 gol decisivi nelle ultime due partite, contro Roma e Genoa, portando così il Verona a guadagnare due punti contro due squadre tutt’altro che facili da affrontare. Certo, due punti in due giornate non rincuorano né la squadra né i tifosi, considerata la posizione in classifica, ma almeno danno morale all’ambiente. 

 

Contro i granata, Pazzini non ha segnato molti gol in carriera, solo 3, uno con la maglia della Sampdoria e due con il Milan, ma è interessante notare che due di queste tre reti sono state realizzate dall’attaccante in casa del Torino, al Comunale, stadio che ospiterà i gialloblù durante il prossimo turno di campionato.  

Prima punta agile e brava a smarcarsi, l’ex centravanti del Milan e della Nazionale è un giocatore stimato da ogni allenatore. Oltre, infatti, alle indiscusse doti calcistiche, Pazzini è senza dubbio tra i calciatori più affidabili del nostro panorama calcistico e, nonostante l’iniziale ruolo da comprimario di Luca Toni, quando la squadra ha avuto bisogno di lui, si è sempre fatto trovare pronto. L’ex Milan sta trovando una certa continuità nelle ultime giornate grazie anche a una serie di infortuni avvenuti uno dopo l’altro tra i clivensi, e questo l’ha portato ad essere indispensabile per gli uomini di Del Neri. L’attaccante toscano è uno tra gli uomini di maggior esperienza della squadra, vero e proprio simbolo di un Verona che non è ancora riuscito a ottenere la prima vittoria in Serie A. Attenzione a non sottovalutare le sue doti.  

Condividi