Serie A, la 23ª giornata

0
50

Il calendario di questo campionato spezzatino ha in serbo un turno infrasettimanale piuttosto ricco. Si parte già questa sera con l’anticipo delle 20:45 tra Sassuolo e Roma. Per i giallorossi deve essere l’occasione di ritrovare una continuità di risultati che in quest’ultimo periodo è venuta meno. Dall’altra parte i neroverdi, dopo un inizio di stagione scoppiettante hanno avuto una battuta d’arresto dalla quale faticano a venir fuori e quella contro la Roma non è di certo una sfida facile.

Il secondo anticipo, quello delle 18:30 di domani sera, vede di fronte il Frosinone, reduce proprio dalla sconfitta contro i giallorossi di Spalletti e il Bologna, una squadra in netta crescita come ha dimostrato anche la vittoria conquistata in extremis contro la Sampdoria.

 

Il mercoledì calcistico, però, entrerà nel vivo solo alle 20:45 con i riflettori puntati su 8 campi. L’Empoli, dopo la batosta di Napoli, ospita in casa l’Udinese reduce dal pareggio con la Lazio mentre la Fiorentina cercherà di tornare alla vittoria contro il Carpi. Il Verona, dopo l’ennesimo pareggio, è ancora in cerca della prima vittoria in campionato e ci proverà ospitando l’Atalanta mentre l’Inter ha l’obbligo di riprendersi in fretta dal crollo nel derby e con il Chievo l’imperativo per gli uomini di Mancini è vincere. Un risultato diverso, specialmente una sconfitta, rischia di abbattere ulteriormente la truppa neroazzurra, compromettendo del tutto la stagione.

 

Chi invece la stagione l’ha raddrizzata nel migliore dei modi è la Juventus che dopo la dodicesima vittoria consecutiva sarà impegnata nella sfida casalinga contro il Genoa con l’obiettivo di mettere pressione al Napoli, ospite della Lazio. Un eventuale passo falso dei partenopei, infatti, permetterebbe alla squadra di Allegri di agganciare proprio gli uomini di Sarri in testa alla classifica o, addirittura, di prendersi il primo posto in solitaria. Gli azzurri si stanno dimostrando però non soltanto una squadra solida ma più che mai determinati a mantenere le redini di questo campionato e la prestazione contro l’Empoli ha dimostrato come non sia solo Higuain ad essere pericoloso. Il lavoro di Sarri sta pagando e quello contro la Lazio può essere un banco di prova importante.

 

Le ultime due partite della giornata vedono di fronte il Milan, esaltato dalla bella vittoria nel derby, e il Palermo, mentre il Toro sarà protagonista della trasferta in casa della Sampdoria.

Condividi