Toro, tocca di nuovo a Vives: lo stop di Gazzi rilancia il mediano

0
64

Torino-Carpi sarà una partita importante per il prosieguo della stagione di entrambe le squadre. I granata sono a ciaccia del secondo successo consecutivo che potrebbe scacciare definitivamente la crisi, gli emiliani vogliono fare punti per credere ancora nella salvezza.

 

Vivrà la partita sicuramente da protagonista Giuseppe Vives, visto l’infortunio muscolare, l’ennesimo in questa stagione, occorso ieri in allenamento a Gazzi. Vives sarà alla presenza numero 23 in campionato, non poco se si considera l’età del giocatore e la posizione occupata in campo, particolarmente delicata. In queste ultime sei partite, però, il centrocampista napoletano era stato schierato solo due volte da titolare (contro Fiorentina e Palermo), a discapito di Gazzi. L’ex Siena stava infatti finalmente trovando continuità in una stagione molto travagliata, soprattutto dal punto di vista fisico. Il suo infortunio costringerà Vives agli straordinari, dal momento che Ventura non sembra vedere altri giocatori in quel ruolo.

 

Contro il Carpi il trentacinquenne centrocampista avrà quindi la prima occasione per tornare decisivo in una stagione che l’ha visto spesso in grande difficolta, come forse mai nella sua esperienza al Toro. Dopo un avvio molto positivo, Vives si è infatti perso come il resto della squadra e spesso non è riuscito a regalare prestazioni sufficientemente convincenti. Ventura continua a puntare su di lui e il Toro ha bisogno, di conseguenza, della sua miglior prestazione per superare gli avversari e tornare alla vittoria davanti al pubblico (che sarà molto numeroso) dell’Olimpico. Una vittoria casalinga che manca da poco più di un mese. Vives e compagni non possono fallire questo appuntamento.

Condividi