Milan-Toro: Abate ritrova i granata, questa volta da protagonista

0
90

Sabato sera il Toro proverà a fermare il ritrovato Milan di Sinisa Mihajlovic. I rossoneri hanno superato le difficoltà iniziale e ora sono una delle squadre più in forma del campionato.

 

Sicuro protagonista sarà Ignazio Abate, uno degli ex di questa partita. Il terzino è stato grande protagonista nel Torino della stagione 2008/09, tanto da guadagnarsi le attenzioni di molti club importanti, tra cui, appunto, il Milan. In granata, Abate ha giocato 27 partite tra campionato e Coppa Italia con un gol all’attivo. La sua spinta sulla fascia non bastò ai granata per evitare la retrocessione.

La stagione seguente arrivò la chiamata del Milan. Questa è la sua settima stagione in rossonero. Le sue 220 presenze con il club di Berlusconi lo rendono uno dei giocatori più utilizzati e maggiormente rappresentativo dell’ultimo quinquennio milanista.

 

Gli altri ex del match sono Abbiati da una parte e Maxi Lopez dall’altra. Il portiere ha difeso i pali granata nella stagione 2006/2007, la prima in Serie A dell’era Cairo, mentre Maxi Lopez ha invece vestito la casacca rossonera nella stagione 2011/2012 dopo le belle annate a Catania. Per lui, però, solo otto presenze e un gol in campionato, due presenze e un gol in coppa Italia e una presenza in Champions League. Dopo l’esperienza al Milan, tra Sampdoria, Catania e Chievo, Maxi ha fatto molta fatica a ritornare sui livelli del bienno 2010-12. Con la maglia granata, l’attaccante argentino è tornato a segnare con buona continuità e ad essere protagonista in campo. In questa stagione lo spazio avuto a disposizione è stato minore, a causa anche di una condizione fisica non eccellente. L’arrivo di Immobile ha complicato ulteriormente le chance di una maglia da titolare per l’argentino. Domenica l’errore dal dischetto non ha sicuramente migliorato la situazione: Maxi Lopez deve riscattarsi se non vuole finire nel dimenticatoio.

Condividi