Alfred Gomis merita la A. Prcic-gol: ma causa un rigore decisivo

0
76

Week end particolarmente positivo per Alfred Gomis in Serie B, mentre Abou Diop va nuovamente a segno con la Juve Stabia. In gol anche Sanjin Prcic nel Perugia, con Boyè che, in Argentina, realizza un prezioso assist. Ecco come è andato, nel dettaglio, il fine settimana dei “Talenti granata in tour“.

 

Serie A

 

Ennesima panchina per il difensore ucraino, questa volta in occasione della sfida contro l’ex compagno Quagliarella, in Sampdoria-Frosinone 2-0.

 

Vasyl PRYYMA, Frosinone
Minuti giocati:  (tot. 0). Presenze complessive: 0, gol subiti: 0

 

Serie B

 

I protagonisti della giornata di Serie B, tra le fila dei giocatori granata, sono due. Prima, però, gli altri, che invece per questo week end lasciano poca traccia di sè: Parigini è sempre out nel Perugia, così come Aramu nel Livorno; Rosso e Barreca hanno fatto panchina tra le file di Brescia e Cagliari; Chiosa, invece, dopo la squalifica scontata la scorsa settimana non è partito titolare, ma è subentrato a poco più di 20′ dalla fine, contribuendo a salvaguardare il risultato di 2-1 proprio sul Livorno.

 

Ora, i protagonisti. Primo, in ordine crescente, è Sanjin Prcic, che realizza la sua prima rete in Italia, per quanto, purtroppo per il Perugia, inutile. Un bolide preciso da fuori area all’87’, che ha permesso di trovare un effimero pareggio, vanificato dalla rete dell’Entella al 93′, in pieno recupero, per il definitivo 2-1. La partita, nonostante la rete, però non può essere giudicata positiva, perché proprio il 2-1 viene propiziato da un errore del centrocampista, che affossa in area un avversario e causa il rigore letale. E proprio grazie a un rigore, invece, si esalta massimamente Alfred Gomis in Cesena-Cagliari, terminata con un rotondo 2-0 per i romagnoli. Alla sua centesima presenza in Serie B, l’estremo difensore ipnotizza Giannetti (si era ancora sullo 0-0), intuendo la battuta e deviando in angolo. Un’altra occasione per dimostrarsi più che valido, e probabilmente pronto per la Serie A. Probabilmente, aggiungiamo noi, per il Toro.

 

Alfred GOMIS, Cesena

Minuti giocati: 90 (tot. 2.323). Presenze complessive: 26, gol subiti: 21

 

Antonio BARRECA, Cagliari
Minuti giocati: 0 (tot. 945). Presenze complessive: 13, gol 0

Marco CHIOSA, Avellino
Minuti giocati: 23 (tot. 1.757). Presenze complessive: 21, gol 0

 

Sanjin PRCIC, Perugia
Minuti giocati: 90 (tot. 213). Presenze complessive: 3, gol 1

Mattia ARAMU, Livorno
Minuti giocati: – (tot. 802). Presenze complessive: 13, gol 1

Vittorio PARIGINI, Perugia
Minuti giocati: – (tot. 984). Presenze complessive: 14, gol 4

Simone ROSSO, Brescia
Minuti giocati: 0 (tot. 423). Presenze complessive: 12, gol 0

ADVERTISEMENT

 

Lega Pro

 

Week end piuttosto anonimo, a differenza della Serie B, per i giocatori granata prestati in Lega Pro: il giudizio resta sospeso solo per Gyasi, che giocherà questa sera contro l’ex squadra, il Pisa. Per il resto, a scendere in campo, sono solo Bonifazi, Morra, Parodi e Diop. Per il primo, titolare dopo qualche panchina, la domenica è in verità disastrosa: una doppia ammonizione lo porta, dopo un’ora di gioco, a uscire dal campo per volere dell’arbitro, ma per sua fortuna la Casertana riuscirà a battere comunque il Catania.

 

Sonoro 3-0 per l’Ancona sulla Lucchese, e Parodi disputa una buona gara, nuovamente impiegato non come terzino, ma come terzo centrale nella retroguardia disegnata Cornacchini, amministrando bene e senza troppi patemi. Male invece Morra con il Savona: alla sua prima da titolare, e per 90′, la punta si nota davvero molto poco, non andando a influire nelle azioni davvero importanti. Lo fa, invece, e per la terza volta consecutiva, Abou Diop con la Juve Stabia: da attaccante d’area vero, con una zampata anticipa il portiere del Cosenza e segna, ma la sua rete si rivelerà inutile ai fini del risultato, che terminerà 2-1 per i calabresi. Buona, ad ogni modo, la prova dell’attaccante, che dimostra di trovarsi particolarmente bene a Castellammare.

 

Kevin BONIFAZI, Casertana

Minuti giocati: 59 (tot. 196; con la Casertana: 160). Presenze complessive: 5 (3), gol 1 (1)

 

Matteo FISSORE, Fidelis Andria

Minuti giocati: – (tot. 783). Presenze complessive: 9, gol 1

 

Giovanni GRAZIANO, Renate

Minuti giocati: 0 (tot. 724). Presenze complessive: 18, gol 1

 

Sergiu SUCIU, Cremonese

Minuti giocati: – (tot. 1.061; con la Cremonese: 481). Presenze complessive: 15 (6), gol 0

 

Luca PARODI, Ancona 
Minuti giocati: 90 (tot. 1.667). Presenze complessive: 22, gol 0

 

Federico PROIA, Pistoiese

Minuti giocati: 0 (tot. 93). Presenze complessive: 3, gol 0

 

Ousseynou THIAO, Cuneo

Minuti giocati: – (tot. 17). Presenze complessive: 1, gol 0

 

Abou DIOP, Juve Stabia

Minuti giocati: 90 (tot. 724; con la Juve Stabia: 395). Presenze complessive: 15 (5), gol 5 (4)

 

Emmanuel GYASI, Carrarese

Minuti giocati: – (tot. 1.468). Presenze complessive: 21, gol 6

 

Facundo LESCANO, Monopoli

Minuti giocati: 0 (tot. 821; con il Monopoli: 48). Presenze complessive: 16 (4), gol 1 (1)

 

Claudio MORRA, Savona

Minuti giocati: 90 (tot. 1.012; con il Savona: 121). Presenze complessive: 15 (4), gol 2 (0)

 

Estero

 

Mentre Gomis, arrivato da due settimane, si accomoda in panchina, a giocare è invece, nuovamente Lucas Boyè, che conferziona un assist importantissimo per Scocco in occasione della rete del pareggio, per il definitivo 1-1, in Newell’s Old Boys-Union Santa Fe. L’attaccante, futuro granata, avvia un contropiede intelligente per vie centrali, poi libera sulla destra per l’altro ex obiettivo di Petrachi che, con una bordata dal limite dell’area, insacca. In generale, buona prova per il giocatore, che disputa tutta la gara ancora una volta, dimostrando di essere un titolare in questo momento inamovibile della squadra.

 

Lys GOMIS, Poli Timisoara
Minuti giocati: 0 (tot. 0). Presenze complessive: 0, gol subiti: 0

 

Lucas BOYÈ, Newell’s Old Boys

Minuti giocati: 90 (tot. 360). Presenze complessive: 4, gol 1

 

 

Condividi