Obi e Farnerud non riescono a convincere Ventura: a San Siro altra panchina

0
56

Benassi squalificato, Gazzi infortunato, Acquah ristabilitosi da poco da un infortunio e Baselli non nel suo miglior stato di forma: contro il Milan c’erano tutti i presupposti per Joel Obi e Alexander Farnerud per ritagliarsi dello spazio nel centrocampo granata. Ai lati del metodista Vives, Ventura ha invece preferito puntare su Acquah e Baselli e, sia il nigeriano che lo svedese, sono stati costretti ad accomodarsi ancora una volta in panchina.

 

I rispettivi guai fisici hanno costretto sia Obi che Farnerud a saltare praticamente tutta la prima parte di campionato, ora che sono rientrati in gruppo i due stanno faticando a trovare spazio. Neppure lo stimolo di affrontare il Milan è servito all’ex interista Obi per ritagliarsi uno spazio in campo in quello che per quattro anni è stato il suo stadio. L’unica partita significativa per minutaggio delle due mezzali, da quando hanno ripreso a lavorare con i propri compagni di squadra, rimane dunque quella contro il Chievo Verona, gara nella quale si sono avvicendati nel corso dei novanta minuti.
Se Ventura sta limitando l’utilizzo di Obi e Farnerud è anche perché i due centrocampisti non sono ancora al top della forma.

 

Nelle prossime settimane i due calciatori dovranno quindi cercare di ritrovare la migliore condizione fisica, per riuscire a mettersi in mostra nelle ultime partite di questo campionato. Un obiettivo, questo, che ha in particolare lo svedese il cui contratto scadrà il prossimo 30 giugno e che proprio nelle restanti undici partite dovrà cercare di convincere la società a puntare ancora su di lui per il futuro o, per lo meno, dovrà cercare di ottenere un nuovo contratto con qualche squadra che gli possa permettere di continuare a esprimersi ad alti livelli.

 

Condividi