Palermo shock: si è dimesso Iachini. Zamparini: “È un deficiente”

0
41

Non c’è pace il Palermo. Dopo il ritorno di Iachini sembrava che la situazione allenatore della squadra rosanero fosse, almeno per questo campionato, definitivamente risolta. Invece, nel tardo pomeriggio di oggi, sono arrivate le dimissioni da parte del tecnico che non ha gradito le eccessive critiche rivoltegli dal presidente Zamparini in una trasmissione radiofonica dopo la sconfitta di San Siro contro l’Inter.

 

“Iachini deve capire che il Palermo deve giocare a calcio, con lui non lo stiamo facendo” aveva detto il patron del club siciliano che aveva inoltre chiesto all’allenatore un immediato cambio di modulo. Dichiarazioni e richieste che non sono state digerite dall’allenatore che ha presentato le proprie dimissioni, non ancora accettate dal Zamparini. Nel frattempo, però, il presidente rosanero, che è stato contestato dai tifosi, è al lavoro per cercare un nuovo allenatore e potrebbe esserci un ritorno di Ballardini.

 

Sulla questione è intervenuto lo stesso Zamparini alla trasmissione La Zanzara di Radio24 con parole dure verso l’allenatore: “Iachini è un deficiente che fa giocare male la squadra, perde le partite e non accetta neanche che gli si dica di mettere bene la squadra in campo. Iachini mette male la squadra in campo, ha una mentalità perdente. È in scadenza di contratto, avrà un accordo con un’altra squadra. In B comunque non ci vado, arriveremo sette punti sopra il Frosinone“.

 

Condividi