Genoa-Toro, Ventura vuole sfatare il suo tabù Marassi

0
74

Il Genoa non è mai una squadra facile da affrontare. Le ultime giornate hanno testimoniato un momento non facile dei rossoblù, che orfani soprattutto di Pavoletti hanno grosse difficoltà realizzative. Negli ultimi anni, Gasperini ha fatto molto bene alla guida dei rossoblù, dando un’impronta e un gioco molto preciso alla squadra, nonostante i continui stravolgimenti a cui la rosa è stata sottoposta. In questo, Giampiero Ventura è molto simile al collega, ma è fuor di dubbio che, per il tecnico granata, affrontare il Genoa al Ferraris è un vero e proprio tabù. 

Ventura, infatti, ha sempre alternato, negli ultimi anni, pareggi preziosi a sconfitte clamorose a Marassi contro la squadra del presidente Preziosi. 

 

L’allenatore ligure non ha avuto maggior successo neanche alla guida di altre squadre: prima di essere alla guida del Toro, nella stagione 2010/2011, quando sedeva sulla panchina del Bari, alla sesta giornata di campionato, contro il Genoa perse 2-1. La stagione precedente, la 2009/2010, sempre col Bari, riuscì a strappare un 1-1 contro il Genoa al Ferraris. 

Nella stagione 2006/2007, in Serie B, un Ventura alla guida dell’Hellas Verona soccombeva sul campo del Genoa per 3-1, era l’1 Maggio 2007. Non ebbe miglior sorte neanche sulla panchina della Sampdoria, in Serie B, quando, nella stagione 1999/2000, riuscì soltanto a pareggiare il derby tra Genoa e Samp. 

L’ultimo successo di Ventura a Marassi è datato 4 ottobre 1997, in Serie B, quando il suo Cagliari riuscì ad imporsi per 1-3 sul Genoa. Nella stagione precedente, invece, quando era alla guida del Lecce, ottenne ancora una sconfitta, per 2-0, dalla compagine rossoblù. 

Condividi