Genoa-Toro: i numeri dicono che ci saranno più di due reti

0
47

Domenica si affronteranno la quattordicesima e la dodicesima forza del campionato. Genoa e Torino sono infatti, rispettivamente, a quota 31 e 33 punti in classifica. I rossoblù hanno raccolto 6 punti nelle ultime 3 partite e si sono sollevati dalla zona retrocessione, che dista 5 punti. Il Toro, invece, vive di rendita grazie a una prima parte di stagione entusiasmante, ma fatica a brillare nell’ultimo periodo: solo 5 punti nelle ultime 5 giornate. L’ultimo successo dei granata è stato fuoricasa contro il Palermo il 14 febbraio.

 

Il Genoa ha il quinto peggior attacco con solo 28 reti all’attivo, ma ha la nona miglior difesa con 32 reti al passivo. Il Toro ha segnato 34 gol e ne ha subiti 35. In casa i rossoblù hanno l’ottavo rendimento della Serie A e non perdono dal 2-3 del derby del 5 gennaio. Dopo la sconfitta contro la Sampdoria, ben tre vittorie e due pareggi (contro Lazio e Fiorentina). Tra le mura amiche gli uomini di Gasperini hanno subito solo 12 reti (meglio hanno fatto solo Juventus, Napoli, Inter e Fiorentina), ma faticano a segnare (18 gol). Il Genoa è anche la squadra ad avere totalizzato più under 2.5 (meno di 3 gol nella partita) nel nostro campionato: ben 19, contro i 9 over. Sei di questi over sono arrivati, però, proprio in casa. Dal canto suo, il Toro ha chiuso ben 8 partite su 13 con un over lontano dall’Olimpico di Torino. Solo la Sampdoria ne ha totalizzati di più.

I numeri sembrano quindi dire che quella di domenica potrebbe essere una sfida equilibrata e ricca di gol, sulla falsa riga del 3-3 maturato all’andata. Come sempre, tuttavia, l’ultima parola l’avra il campo.

Condividi