Inter-Toro: D’Ambrosio e Benassi faccia a faccia con il passato

0
50

Domenica sera il Toro affronterà l’Inter a San Siro, dopo la sosta per le vacanze Pasquali. I granata hanno la possibilità di riguadagnare morale contro una delle squadre più forti del campionato, per provare a concludere degnamente un campionato avaro di soddisfazioni. Sarà una partita speciale per il grande ex Danilo D’Ambrosio.

 

Il difensore in maglia granata ha collezionato ben 123 presenze, condite da 10 gol, tra il 2010 e il 2014. Petrachi ebbe l’intuizione di portarlo a Torino dalla Juve Stabia e il contributo del giocatore fu fondamentale nelle stagioni in Serie B, dal gennaio 2010, alla promozione del 20/05/12. Nella stagione del ritorno nella massima serie è arrivata la definitiva consacrazione di D’Ambrosio, autentico protagonista della salvezza granata con 28 presenze e 2 reti. Le belle sgroppate sulla fascia, l’attenzione in fase difensiva e il fiuto del gol hanno fatto di lui un giocatore molto amato dai tifosi del Toro e hanno attirato le attenzioni delle grandi squadre. Nell’estate nel 2013 arriva lo strappo con la dirigenza granata: D’Ambrosio non rinnova il contratto, ma la dirigenza blocca la cessione. Il risultato è una mezza stagione con la maglia granata (14 presenze e 2 gol) e il passaggio all’Inter nella sessione invernale di calciomercato. Con i nerazzurri, il difensore ha collezionato, finora, 59 presenze e 5 gol, con qualche alto e tanti bassi.

 

Nell’affare che portò D’Ambrosio all’Inter, il Toro riuscì a assicurarsi la metà del cartellino (più 2 milioni cash) di Marco Benassi, poi completamente riscattato dal Presidente Cairo nell’ultimo mercato estivo. Il centrocampista sta migliorando stagione dopo stagione ed è ormai un punto fermo della Nazionale Under 21. Con la maglia granata sono arrivate prestazioni eccellenti, abbinate ad altre molto meno esaltanti, ma la giovane età del giocatore e le sue qualità lo rendono uno dei prospetti più interessanti del calcio italiano, per quanto riguarda il centrocampo. Con il Toro Benassi ha collezionato 63 presenze impreziosite da 7 reti (6 in Serie A e 1 in campionato). Domenica porverà a alimentare i rimpianti dei nerazzurri.

 

Doppi ex di questa partita sono anche i “terzi” portieri Castellazzi e Berni, che hanno invertito la propria squadra di appartenenza all’inizio della scorsa stagione. Insieme a loro anche Joel Obi, prodotto della Primavera dell’Inter, arrivato al Toro quest’estate. Il nigeriano ha alle spalle 71 presenze con la maglia nerazzurra e solo 6 con quella granata. Quello che doveva essere un rinforzo si è rivelato, in realtà, un fallimento. Una stagione falcidiata dai continui infortuni: Ventura non lo ha avuto praticamente mai a disposizione.

 

 

Condividi