Toro-Atalanta: Baselli e Zappacosta in cerca di riscatto contro gli ex compagni

0
78

Dopo la vittoria di San Siro, il Toro ha la possibilità di dare continuità ai propri risultati e di tornare al successo casalingo. I granata affronteranno l’Atalanta, reduce dalla vittoria contro il Milan. Sarà una partita speciale per gli ex nerazzurri Baselli e Zappacosta e per l’ex granata Jasmin Kurtic.

 

Baselli è cresciuto nelle giovanili dell’Atalanta è ha debuttato in prima squadra nel 13/14, dopo due stagioni al Cittadella, in serie B. Con i bergamaschi ha totalizzato 55 presenze totali, con 2 gol e 5 assist, principalmente nel ruolo di regista di centrocampo. Ventura ha preferito spostarlo nella posizione di mezzala sinistra. L’inizio di stagione con il Toro è stato straordinario: 3 gol nelle prime 3 giornate e quarta rete all’ottava giornata, contro il Milan. Oltre ai gol, Baselli ha incantato i tifosi granata con grandi giocate. Poi, improvvisa, è arrivata la crisi, in contemporanea con il calo di rendimento della squadra. Baselli non è più riuscito a incidere ed è apparso in grande difficoltà, anche dal punto di vista atletico. Prima dell’ultima partita, contro l’Inter, erano arrivati solo 8′ di gioco in tre partite. A San Siro, il centrocampista è entrato nel secondo tempo e ha dato nuova freschezza alla mediana granata. Dopo il suo ingresso in campo, il Toro ha trovato i gol che gli hanno permesso di ribaltare il risultato. Baselli è anche andato vicino al gol con un tiro a giro che si è stampato sul secondo palo. La sua rete sarebba stata la ciliegina sulla torta di una serata comunque positiva. Contro la sua ex squadra avrà la possibilità di dare continuità alla mezz’ora positiva di San Siro per ritornare protagonista nel finale di stagione.

 

Zappacosta, invece, è rimasto in panchina per tutti i novanta minuti. Nelle ultime quattro partite ha giocato solo 40 minuti. Peres è un cliente scomodo e Molinaro ha convinto contro l’Inter. Zappacosta dovrà lavorare duramente in settimana per convincere l’allenatore a schierarlo in campo contro la sua ex squadra. Con la maglia dell’Atalanta era stato protagonista assoluto nella passata stagione con 29 presenze e 3 gol. Al Toro, finora, 23 presenze (la maggior parte a partita in corso) e una rete. Sicuramente si aspettava più spazio, ma il lavoro potrebbe tornare molto utile nella prossima stagione.

 

Tra le fila dell’Atalanta c’è l’ex Toro Kurtic, centrocampista in granata da gennaio 2014 al 18 maggio dello stesso anno, per un totale di 16 presenze e 2 gol. Il feeling con Ventura non è mai sbocciato e lo sloveno si è trasferito alla Fiorentina, prima, e all’Atalanta poi. Con i bergamaschi ha collezionato 26 presenze e 1 gol in campionato. 

Gli altri ex del match sono Edoardo Reja e Davide Bassi. L’allenatore ha guidato il Toro da ottobre 1997 a giugno 1998, in Serie B. Il portiere ha difeso i pali granata nella stagione 10/11, in Serie B, alternato a Rubinho, per un totale di 18 presenze.

 

Condividi