Toro-Atalanta: gli occhi di Cairo sui gioielli nerazzurri

0
96

Gli occhi di Urbano Cairo domenica pomeriggio, mentre in campo si sfideranno Torino e Atalanta, non saranno rivolti solamente verso i suoi giocatori, ma anche verso alcuni di quelli che vestiranno la maglia nerazzurra. In particolare, sono tre i calciatori a disposizione di Reja che da diverso tempo sono entrati nelle mire della dirigenza granata: il portiere Marco Sportiello, il centrocampista Luca Cigarini e l’attaccante Mauricio Pinilla.

 

Non è una novità che questi tre giocatori piacciano al Torino e che, seppur in momenti diversi, Cairo abbia cercato di metterli a disposizione di Ventura. L’ultimo, in ordine di tempo, ad essere stato preso in considerazione dalla società granata è stato Sportiello. La posizione di Padelli quale portiere titolare è in bilico anche nel prossimo campionato e, a fine anno, la dirigenza insieme a Ventura, o l’eventuale nuovo allenatore, dovrà prendere una decisione su chi sarà a difendere la porta granata nella prossima stagione. Tra i candidati c’è Alfred Gomis, ma in via dell’Arcivescovado si sta valutando anche l’ipotesi Sportiello, nonostante la valutazione dell’Atalanta resti alta (non meno di 7 milioni).
Cigarini è invece uno di quei giocatori che non viene considerato una prima scelta tra i possibili rinforzi del Torino, sia per le caratteristiche tecniche che per il prezzo del cartellino, ma in più di un’occasione è stato fatto un sondaggio per il regista nerazzurro. Pinilla invece era stato al centro di una vera e propria trattativa nel gennaio dello scorso anno, prima che il cileno passasse dal Genoa all’Atalanta. I bergamaschi ebbero la meglio sul Torino nella trattativa, costringendo così la società granata a virare su Maxi Lopez. Una scelta questa che si è rivelata più che indovinata.

 

Cairo e Ventura domenica avranno la possibilità di vedere da vicino Sportiello, Cigarini e Pinilla e valutare se fra qualche mese, alla riapertura del mercato, sarà il caso di puntare su qualcuno di loro per rinforzare la squadra.

 

Condividi