Il Toro aspetta il Benassi in formato-Nazionale

0
71

Sabato pomeriggio il Toro affronterà il Bologna di Donadoni. Acquah non riuscirà a recuperare dall’infortunio patito nella partita contro l’Atalanta e toccherà quindi a Marco Benassi prendersi il ruolo da interno destro di centrocampo dal primo minuto. L’ex Inter ha trascinato la Nazionale Under 21 nell’ultima sosta di campionato, ma con la maglia granata non sta vivendo un periodo di particolare brillantezza. Contro Lazio, Genoa, Juventus e Inter non ha lasciato il segno, partendo dal primo minuto. Contro l’Atalanta è entrato nella seconda frazione di gioco, ma non è apparso in grande forma.

 

A Bologna l’obiettivo è di tornare un valore aggiunto del centrocampo granata. Il Toro ha bisogno del suo contributo per chiudere la stagione in maniera positiva. Benassi ha vissuto una stagione di alti e bassi come il resto della squadra. Il dualismo con Acquah è servito a stimolare al massimo entrambi i giocatori, ma ora il classe 1994 deve dimostrare che può caricarsi la squadra sulle spalle e fare la differenza in Serie A. Queste ultime partite devono essere il preludio alla prossima stagione, che può consacrarlo come uno dei centrocampisti italiani dalle maggiori prospettive.

 

L’età è dalla sua, il Toro crede nelle sue qualità e Ventura si sta prodigandoo per farlo crescere nella maniera giusta sia dal punto di vista tecnico, che caratteriale. Il tecnico ha sempre dichiarato di puntare molto sul talento di Benassi e il centrocampista sta lavorando duro per imporsi ad alti livelli. Dopo l’Europeo di quest’estate si aprirà anche un nuovo ciclo nella Nazionale maggiore, con l’addio del c.t. Conte. Benassi da giocatore imprescindibile dell’Under 21, vorrebbe diventare una valida alternativa anche per la Nazionale maggiore. Per raggiungere questo obiettivo servirà dare il massimo ogni partita, a partire dalle ultime di questa stagione. 

Condividi