I Top e Flop della 35ª giornata di campionato

0
54

L’ultima giornata di campionato ha visto Carpi e Palermo fare degli importanti passi in avanti nella corsa alla salvezza, mentre per il Frosinone le cose si sono complicate di molto. La 35ª giornata è stata anche quella dell’oroglio del Verona che ha battuto un Milan in piena corsa per un posto in Europa League.

 

TOP

 

ROMA: quel secondo posto in classifica che al momento dell’arrivo di Spalletti, dopo l’esonero di Garcia, sembrava solo un sogno ora può trasformarsi in realtà. Contro il Napoli la Roma non aveva altro risultato a disposizione che la vittoria: vittoria che puntualmente è arrivata grazie ad un gol di Nainggolan a pochi minuti dal 90′. A tre giornate dalla fine del campionato la formazione giallorossa ha ora solamente due punti in meno rispetto ai partenopei: la possibilità di evitare i playoff della prossima Champions League è ancora viva.

 

HELLAS VERONA: dal punto di vista della classifica, la partita contro il Milan contava solamente per i rossoneri. Il Verona, retrocesso matematicamente qualche ora dopo il fischio finale della propria partita, ha comunque voluto onorare l’impegno di fronte ai suoi tifosi riuscendo, nell’ultimo quarto d’ora, a ribaltare lo svantaggio e vincere 2-1 contro i più blasonati avversari. Una vittoria più che meritata, basti considerare che Donnarumma è stato tra i migliori in campo.

 

CARPI: il gol di Kevin Lasagna a cinque minuti dal 90′ ha regalato al Carpi sono la vittoria sull’Empoli, ma anche un’importante boccata d’ossigeno in chiave salvezza. La squadra di Castori ha guadagnato tre punti importantissimi sul Frosinone e ha mantenuto tre lunghezze di vantaggio sul Palermo. La salvezza è più vicina.

 

FLOP

 

TORINO: la prima al “Grande Torino” era una partita da non sbagliare per tanti motivi: per i tifosi che più volte quest’anno hanno dovuto sorbirsi prestazioni ben al di sotto delle aspettative, per la classifica e il campionato da terminare per lo meno nella parte sinistra, per onorare Mazzola e compagni all’esordio nello stadio intitolato agli Invincibili.

 

MILAN: la cura Brocchi sembra non funzionare. A Verona, contro una squadra praticamente già retrocessa, un Milan in piena corsa per un posto nella prossima Europa League (dopo essere stato fuori nelle ultime due stagioni da tutte le competizioni europee) ha offerto al Bentegodi una prova scialba, facendosi addirittura rimontare l’iniziale vantaggio firmato Menez.

 

FROSINONE: il Matusa fino a domenica era stato il campo dove il Frosinone era riuscito ad ottenere punti pesanti in chiave salvezza. Contro il Palermo, la squadra di Stellone non è però riuscita a confermarsi e lo 0-2 finale rende ora ancora più difficile la salvezza. I ciociari sono scivolati al penultimo posto in classifica e il Carpi è ora distante ben cinque punti. Forse troppi da recuperare in tre giornate.

 

Condividi