Udinese-Torino, per i granata il Friuli è una bestia nera

0
50

Quattro vittorie, 12 pareggi e 14 sconfitte. È questo il bilancio del Torino nei 30 incontri disputati a Udine nel campionato di Serie A. Un bilancio di certo non positivo che non migliora nemmeno considerando tutte le sfide nella massima seria: su 61 gare complessive, infatti, i granata se ne aggiudicano solo 19 con altrettanti pareggi mentre le restanti sono terminate in favore dell’Udinese.

 

L’ultima trasferta friulana ha visto trionfare proprio i padroni di casa che conquistarono il 3-2 definitivo grazie alle reti di Di Natale e Wague e all’autogol di Molinaro. A segnare le due reti granata, invece, ci pensarono Quagliarella e Benassi. Una trasferta, giocata in uno stadio Friuli semideserto causa ristrutturazione, che ha interrotto la striscia si 12 risultati positivi consecutivi ottenuti dal Toro.
Granata che riescono invece ad imporsi la stagione precedente mandando in gol Farnerud e Immobile nella partita che rappresenta il secondo successo consecutivo, raggiunto per la prima volta in questo campionato, nonché il secondo successo esterno della stagione. La vittoria garantisce ai granata il ritorno al successo nello stadio di Udine dopo 29 anni. L’ultima vittoria, infatti, risaliva proprio al 17 ottobre  1984 quando il Toro si impose per 1-0 grazie alla rete di Aldo Serena.

 

La vittoria più eclatante dei friulani, invece, risale al 27 gennaio 1957 con i padroni di casa che i imposero per 5 reti a 1. Autori della manita furono per l’occasione Fontanesi, Secchi e Lindskog che siglarono una personale doppietta. Per i granata, invece, andò a segno solo Tacchi. 

Condividi