Longo: “Enorme rammarico, ma ci abbiamo messo il cuore”

0
64

nostro inviato a Sestri Levante

 

Moreno Longo commenta il post partita di Sampdoria-Torino, penultima gara della regular season. “Giudicare il risultato lo trovo superficiale per quel che c’è stato in campo, ma lo dobbiamo accettare. Nel calcio conta vincere, buttarla dentro. La Sampdoria ha capitalizzato la seconda di due occasioni che hanno avuto: nel primo tempo Zaccagno è stato bravo. Io sono contento di come abbiamo giocato, ci abbiamo messo il cuore. Non posso dire nulla dopo un percorso straordinario di nove vittorie di fila”.

 

Come ho detto ai ragazzi a fine partita, dobbiamo essere bravi e forti ad accettare un risultato che ci allontana dall’obiettivo, ma non dobbiamo mollare. L’Entella deve vincere a Livorno, e noi dobbiamo battere il Sassuolo.  E se arriveremo terzi, ci giocheremo i play off a testa bassa e lavorando molto” continua il tecnico.

 

Il campionato Primavera dimostra che non ci sono gare semplici. Il Sassuolo anche se è già nei playoff verrà da noi per vincere. Noi dobbiamo puntare a vincere, per forza. Ma la nostra mentalità deve andare oltre le difficoltà anzi: quando le cose si complicano i giocatori grandi devono dimostrare di avere la mentalità vincente“.

 

Se c’è una recriminazione? Sì, non essere andati in vantaggio. Quando hai l’inerzia della gara e non capitalizzi allora perdi. Edera? La prima squadra viene prima di tutto, la strategia societaria è chiara: vuol dire che volevano valorizzare un giocatore. E questa per noi è una vittoria, soprattutto sperando di vederlo in campo magari fra due ore“.

 

Sugli infortunati: “Mantovani? Valuteremo con una risonanza, è una distorsione al ginocchio. Ma se anche non ci fosse, noi siamo abituati a convivere con gli infortuni, faremo anche senza con tanti altri difensori che vogliono giocare. Così come Martino e Debeljuh: noi faremo finta di non averceli a disposizione. SE ce la faranno (forse più Debeljuh che Martino) saremo ben contenti di averli con noi“.

 

Condividi