Toro, ecco l’Empoli

0
50

Domenica alle ore 18, Empoli e Torino si affronteranno nella sfida valida per l’ultimo turno di campionato. I toscani hanno guadagnato una salvezza tranquilla, nonostante l’addio di Maurizio Sarri in estate. La squadra di Giampaolo ha stupito tutti per solidità e ha lanciato parecchi giovani di sicuro avvenire.

 

Il centrocampo è il reparto che rispecchia maggiormente l’identità della squadra: Buchel (24 anni), Zielinski (21) e Paredes (21) sono tutti alla prima stagione da protagonisti in Serie A. Giampaolo ha saputo dare loro fiducia e i giocatori lo hanno ripagato con un campionato ad altissimo livello. Il reparto è risultato, quindi, un punto di forza della squadra e ha meritato gli elogi di molti addetti ai lavori. 

 

Giampaolo ama schierare un 4-3-1-2 che esalta la classe e la fantasia di Riccardo Saponara. Il trequartista ha trovato nell’Empoli la squadra adatta a esaltare le sue caratteristiche e la difficile esperienza al Milan è ormai solo un ricordo. Le giocate di Saponara aprono gli spazi per la coppia d’attacco Maccarone-Pucciarelli. Big Mac è una vecchia conoscenza del calcio italiano e il suo fiuto del gol è noto a tutte le difese italiane. Pucciarelli è un attaccante di movimento e di sacrificio: non solo i gol, ma anche tanto lavoro al servizio della squadra.

 

In difesa il leader è Tonelli. La pericolosità in zona gol non è quella della passata stagione, ma il rendimento difensivo sì. Sulla fascia è stato confermato Mario Rui, che ha bissato quanto fatto vedere di buono nella passata stagione. In porta ha fatto molto bene Skorupski. Il portiere polacco ha vissuto la sua migliore stagione in Serie A e si è candidato a un futuro da protagonista nella massima serie.

 

 

Condividi