Empoli-Toro: Giampaolo e Ventura a confronto

0
92

L’Empoli nonostante il calo delle ultime giornate, ha fatto bene e, a tratti, ha anche impressionato durante tutto il girone d’andata e, oltre che della squadra, molto del merito è del suo allenatore, Marco Giampaolo

I toscani affronteranno, domenica alle 18.00 dentro le proprie mura, il Toro di Giampiero Ventura, accomunato al tecnico avversario per le svariate esperienze, non sempre positive, in giro per l’Italia.  

 

Nel loro lungo girovagare che li ha portati, entrambi, a sedersi su svariate panchine, tra cui quella del Cagliari, dove Giampaolo è stato tra il 2006/2007 e il 2007/2008, mentre l’attuale tecnico granata ha vissuto due esperienze in Sardegna, prima nel 1997/1998 e poi nel 2002/2003, Giampaolo e Ventura si sono ritrovati di fronte, l’uno contro l’altro, solo in due occasioni, una prima volta nella stagione 2010/2011, quando il tecnico nato a Bellinzona era alla guida del Catania, Ventura, invece, guidava il Bari, e una seconda volta in questa stagione nel diciannovesimo turno di Serie A. In entrambe le occasioni, i numeri sono stati favorevoli all’attuale allenatore dell’Empoli: nel novembre 2010, infatti, Giampaolo sconfisse al Cibali per 1-0 il Bari di Ventura grazie al colpo di testa di Terlizzi, mentre in questa stagione, il 10 gennaio 2016, dopo una partita tutt’altro che esaltante, l’Empoli dell’ex tecnico di Brescia e Cremonese si impose al Comunale di Torino per 0-1 con una rete pesantissima di Maccarone.  

Con quella vittoria l’Empoli raggiunse quota trenta punti dopo appena diciannove giornate, mentre per il Toro iniziò un periodo tutt’altro che soddisfacente. 

 

Il prossimo turno di campionato, l’ultimo di questa stagione travagliata, potrebbe essere l’occasione per Ventura per vendicarsi delle sconfitte subìte dal più giovane collega e chiudere magari con una vittoria una stagione che ha regalato poche gioie ai tifosi. 

Condividi