Toro, attento ai campioncini della Primavera dell’Atalanta

0
93

Domenica alle 18.15 presso lo stadio ‘Braglia’ di Modena, i ragazzi di Longo affronteranno i pari età dell’Atalanta per l’incontro  che potrebbe valere la semifinale della final-eight. I bergamaschi sono una squadra temibile che ha ottenuto finora degli ottimi risultati. La squadra di Bonacina ha certamente nell’attacco uno dei suoi punti forti, con il terzetto offensivo Tulissi, Lunetta e Mazzocchi, autori di 30 gol, di cui 15 realizzati dal solo Tulissi. 

 

Il capocannoniere della formazione Primavera dell’Atalanta dalla stagione 2013/2014 ad oggi ha segnato 33 reti in 89 partite e può ricoprire vari ruoli nel reparto avanzato, dal trequartista alla punta centrale, prediligendo però il ruolo di ala destra o di seconda punta in un attacco a due. Gabriele Lunetta, capitano della squadra, è anche lui a Bergamo dal 2013/2014 e ha al suo attivo 58 gare, con uno score di 21 gol e un solo assist. Lunetta, allo stesso modo di Tulissi, può svariare su tutto il fronte d’attacco.  Simone Mazzocchi, attaccante classe ’98, è agli ordini di Bonacina dallo scorso anno, ma solo in questa stagione il ragazzo nato a Milano ha avuto una certa continuità, collezionando 8 gol e un assist in 23 partite. 

 

Tuttavia, la vera arma in più dei giovani nerazzurri sta nel reparto arretrato, che può contare sull’imponente croato Kresic, difensore centrale col vizio del gol: sono 5 le reti realizzate dalla giovane colonna della Dea. Oltre a questi, non bisogna dimenticarsi del centrocampista Nikolas La Vigna, classe ’97, che può giocare sia da esterno sia da interno e anche come mediano davanti alla difesa,  autore di 4 gol e 2 assist quest’anno.

 

 

 

 

Condividi