Primavera, lo scudetto varrebbe anche il primo posto nel ranking

0
196

Mercoledì contro la Juventus la Primavera del Toro cercherà di ottenere quella vittoria che le permetterebbe di qualificarsi alla sua terza finale scudetto consecutiva.

 

Gli ottimi risultati ottenuti negli ultimi cinque anni dalla principale formazione giovanile granata, che si è sempre qualificata alla final-eight (la prima volta sotto la guida tecnica di Antonino Asta, le quattro successive con Moreno Longi) hanno fatto in modo che il Toro scalasse sempre più posizioni nel ranking del campionato Primavera.
Così come quello Uefa per le coppe europee, anche il ranking Primavera tiene conto dei risultati degli ultimi cinque anni. Dopo il successo di Chiavari dello scorso giugno contro la Lazio, che ha permesso ai baby granata di cucirsi sul petto lo scudetto, il Torino era solito al terzo posto con 72 punti, alle spalle della Lazio (79 punti) e della Roma (73).
Considerato che per il ranking che verrà stilato a fine stagione non saranno più presi in cosiderazione i risultati del campionato 2010/2011 (l’ultimo vinto dalla Roma) il Torino, grazie al terzo posto con cui ha chiuso il proprio girone e le vittorie contro Cagliari, Fiorentina e Atalanta che gli hanno consentito di qualificarsi alla semifinale, ha sorpassato in questa classifica la Roma al secondo posto e si trova ora ad un solo punto dalla Lazio.

 

Per superare anche i biancocelesi, alla formazione di Longo non basterà vincere la semifinale ma servirà riconfermarsi squadra campione d’Italia. La vittoria della semifinale vale infatti un solo punto, così come quella dell’eventuale finale e, a parità di punteggio, la Lazio manterrà la prima posizione grazie ai migliori risultati complessivi negli ultimi cinque anni.

 

RANKING 2015/2016

 

Posizione rankingSquadraPunteggio
1Lazio79
2Roma73
3Torino72

 

 

RANKING 2016/2017 (AGGIORNATO AL 30/5/2016)

 

Posizione rankingSquadraPunteggio
1Lazio76
2Torino75
3Roma71

 

 

Condividi