Toro, per Glik ora è asta: ci riprova lo Zenit, ma il Besiktas non molla

0
97

Come spesso capita nel calciomercato, le sorprese possono essere dietro l’angolo. E così, dopo che il Besiktas aveva cercato di accelerare per Kamil Glik in maniera sensibile, raggiungendo un’intesa di massima con il giocatore, è arrivata una nuova proposta che potrebbe far nuovamente cambiare le carte in tavola.

 

Arriva dalla Russia, da quello Zenit che non ha mai smesso di seguire il polacco, pur se tra alti e bassi. E adesso, ed è un dato decisamente favorevole al Toro, c’è una piccola asta in corso. Il club russo è pronto a offrire a Cairo una cifra intorno ai 10 milioni di euro. Molti di più rispetto ai 6 entro i quali vorrebbe chiudere la società turca che al patron granata non sono sembrati comunque sufficienti.

 

La trattativa è continua e i contatti costanti, perché entrambe le squadre vorrebbero poter contare sul giocatore a partire da pochi giorni dopo la fine dell’Europeo, così da non far diventare un discorso di mercato una telenovela, cosa non certo nuova nel mondo del calcio. La situazione, al momento, è la seguente: Glik ha appunto un’intesa di massima (da rifinire però nei dettagli) con il Besiktas, per cifre superiori al milione di euro più vari bonus da legare agli obiettivi da centrare. Un’offerta al giocatore migliore rispetto, attualmente, a quella dello Zenit, che però appunto gode dei maggiori consensi da parte della dirigenza granata.

 

La situazione è in aggiornamento. E la sensazione che Glik alla fine possa davvero salutare Torino diventa concreta ogni giorno di più.

 

Condividi