Glik: “Al Toro sto bene ma vorrei giocare in Europa e vincere trofei”

0
163

Rimbalzano dalla Polonia, riportate dalla stampa polacca, alcune dichiarazioni rilasciate da Kamil Glik alla vigilia della gara tra Germania e Polonia. “Dopo l’Europeo deciderò cosa fare – ha detto il capitano del Toro – io adesso dormo in pace, non sono stressato. Vediamo cosa succede: parlo ogni giorno con il mio agente, ma non mi fascio la testa”

 

Sul futuro: “Restare al Toro? Vediamo, 5 anni in un club sono tanti, insieme abbiamo fatto un lungo ed emozionante cammino, ma non sono certo l’unico ad aver fatto un salto in alto: ogni anno sono stati venduti giocatori a grandi club”.


Poi sul Toro: “A Torino vivo benissimo, è una città ideale per me e la mia famiglia. Da una parte c’è la tentazione di restare in un luogo dove mi sento a mio agio, dall’altra però penso al grande calcio, alle grandi sfide. So di poter crescere ancora, mi piacerebbe giocare ai massimi livelli nelle competizioni europee e vincere trofei. Credo sia un’ambizione legittima. Se arriverà l’offerta giusta ne parlerò con il presidente Cairo, tra di noi c’è un ottimo rapporto, lo posso chiamare ad ogni ora del giorno e della notte e lui risponde sempre. Ma non forzerò nessuno, in questi anni ho costruito qualcosa di bellissimo con il Toro e i suoi tifosi, non voglio distruggere questo rapporto. Di sicuro, arriverà il momento in cui parlerò con il club per prendere la decisione finale”. 

 

Oltre a Glik ha parlato anche il suo agente al quotidiano turco Fanatik: “Non posso parlare troppo della sua situazione, dovete chiedere al presidente. Quello che posso dire è che la Turchia è un grande paese e il Besiktas è un grande club. Glik ora come ora è concentrato esclusivamente sull’Europeo. Anche per questo non posso rispondere alle domande sul futuro”.

 

 

Condividi