Toro, tra contratti in scadenza e prestiti in cinque sono ai saluti

0
178

Oltre ai big Kamil Glik e Bruno Peres, ci sono anche un’altra serie di giocatori che presto lasceranno il Torino: sono quei giocatori in scadenza di contratto o in prestito che non verranno riscattati e i cui contratti scadranno tra una settimana esatta, il 30 giugno.

 

I giocatori in scadenza di contratto, presenti nella rosa, sono Alexander Farnerud e Luca Castellazzi. Per entrambi i giocatori sarà molto difficile che il club di Cairo proponga il rinnovo. Per il centrocampista svedese, infatti, quella appena trascorsa è stata una stagione molto travagliata, caratterizzata da un infortunio al ginocchio che ne ha compromesso tutta la prima parte di campionato. A Farnerud, che arrivò in granata nel 2013 dallo Young Boys, non verrà rinnovato il contratto e il 30 giugno lascerà dopo tre stagioni la maglia granata. Discorso simile per Castellazzi che, ormai prossimo ai 41 anni, potrebbe lasciare la maglia granata e non solo. Non è escluso, infatti, che il portiere classe ’75, dopo una lunga e importante carriera, non decida di ritirarsi dal calcio giocato. In scadenza di contratto anche Vasyl Pryyma, che nella stagione appena conclusa ha giocato in prestito al Frosinone. Il suo legame con il Torino durerà fino al 30 giugno 2016, la società granata avrebbe la possibilitò di esercitare l’opzione di due anni di prolungamento ma non lo farà.  

 

Tra i giocatori in prestito con diritto di riscatto ci sono invece Sanjin Prcic e Ciro Immobile. Il centrocampista bosniaco, che a gennaio era stato girato in prestito al Perugia, non verrà riscattato dal Toro. Non verrà neanche riscattato l’attaccante, in questo caso il discorso è differente. Finito il campionato il presidente Cairo si stava infatti attivando per esercitare la clausola del riscatto con il Siviglia, il giocatore ha però espresso il desiderio di provare una nuova esperienza e il 30 giugno saluterà per la seconda volta il Torino.

 

 

Condividi