Amauri, bestia nera del Milan: sogna il gol dell’Europa

0
36

Rientra dalla squalifica, e con ogni probabilità sarà l’attaccante designato a giocare, dal primo minuto, a fianco di Martinez per la sfida di domani contro il Milan. Amauri è infatti pronto a prendere il posto non solo di Quagliarella, ma anche di Maxi Lopez, che nei giorni scorsi ha accusato un problema fisico muscolare (un sospetto stiramento, per la precisione) e che quindi rischia di saltare la trasferta di domani in terra lombarda. Una tegola, per Ventura; un’occasione, per l’italo brasiliano, spesso criticato durante l’anno visto lo scarso apporto in termini di gol fin qui lasciato.

 

E, statistica curiosa, per l’ex Parma una delle vittime preferite è proprio il Milan. Lo scorso anno, per esempio, l’attaccante realizzò di tacco la rete che ammutolì San Siro e che portò gli emiliani sul risultato di ben 4-2 a loro favore. Ma non solo, ancora prima, infatti, quando indossava la maglia della Fiorentina, la sua rete alla 31esima giornata della stagione 2011/2012 permise ai viola di vincere per 2-1 e bloccò la rincorsa scudetto della squadra allora allenata da Allegri. In totale, sono cinque i gol realizzati contro i rossoneri, tra le vittime preferite dell’attaccante che, quest’anno, in campionato ha segnato soltanto contro la Sampdoria.

 

Con una potenziale nuova emergenza in attacco (fino all’ultimo il Toro cercherà di recuperare Maxi Lopez), a Ventura restano due attaccanti disponibili in prima squadra. Per Amauri la possibilità di mettersi in mostra c’è, prima di sedersi a un tavolo con il Torino stesso, a fine stagione, per decidere del futuro: un anno di contratto ancora, ma con la prospettiva di arrivare ai saluti già quest’estate. Prima, però, ci sono il campionato e quella rincorsa all’Europa che si complica, ma che può passare anche dai piedi di un giocatore molto discusso, nell’ambiente granata, sin dal primo giorno. Regalare una gioia non è impossibile. E potrebbe essere quella più bella di tutte.

Condividi