Benassi, nodo comproprietà: per l’Inter vale 4 milioni

0
107

È il centrocampo su cui il Toro sta maggiormente concentrando la sua attenzione. Tra addii certi (Gonzalez, che non ha convinto) e giocatori in bilico, sarà la linea mediana il reparto che maggiormente subirà dei cambiamenti per il prossimo anno. E mentre Petrachi è alla ricerca di una mezz’ala destra che possa sulla carta partire da titolare (Ekdal su tutti, ma anche Kurtic e Taider), sempre per quel settore del campo sta facendo le giuste valutazioni per il giocatore “di seconda fascia”, colui che si avvicenderebbe all’inevitabile, e preventivato, nuovo arrivo. Distinzioni più di nome che di fatto, giacché, si sa, soprattutto a centrocampo Ventura ha ruotato molto i suoi effettivi: tra turn over, squalifiche e, purtroppo, infortuni.

 

Ma veniamo a questo tipo di giocatore. Segnatamente, Benassi. Il centrocampista, classe ’94 (ed è bene sottolinearlo, vista la verde età), non ha deluso le aspettative. Qualche lacuna, vero, diverse cose da correggere, ma tutto sommato la stagione in granata, la sua prima, è stata positiva. È questa la valutazione che su di lui è stata fatta dal Toro stesso, il quale si ritroverà ora a discutere con l’Inter una comproprietà, l’ultima aperta in assoluto nel nostro calciomercato, completamente libera. Nessun diritto di riscatto o controriscatto, no: una compartecipazione aperta, e una valutazione del cartellino ancora tutta da definire.

 

Secondo il club nerazzurro: il giocatore varrebbe non meno di 4 milioni; e alla luce di questo ragionamento, il Toro dovrebbe pagarne 2 per scongiurare la roulette delle buste e riscattare l’ex Livorno. Valutazione che non sembra trovare in questo momento il favore dei vertici granata, intenzionati a spendere qualcosa di meno a fronte proprio delle considerazioni di cui sopra. Cosa succederà? A fine campionato, già la prossima settimana, Inter e Torino si siederanno a un tavolo, per cercare di capire i margini di trattativa e l’eventuale intesa. Da un lato, i granata, piuttosto intenzionati a confermarlo; dall’altro, l’Inter, che su Benassi è intenzionata a monetizzare il più possibile (difficilmente, dovesse tornare in nerazzurro, resterebbe alla corte di Mancini). Alla finestra, poi, diversi club interessati, come per esempio l’Udinese, ma non solo. Nulla di concreto, per ora, un semplice stare a guardare, in attesa degli eventi: se Benassi dovesse venire riscattato dal Toro, chiarametne tutto si troncherebbe sul nascere. La sensazione è che la situazione di benassi difficilmente si riuscirà a risolvere al primo colpo, e che ci sarà molto da lavorare. L’intenzione congiunta è quella di evitare le buste. Se ce la si farà, sarà soltanto il tempo (e il denaro) a dirlo.

Condividi