Roma, Gervinho ai saluti: vola negli Emirati Arabi

0
36

E’ ormai giunta ai titoli di coda l’avventura di Gervinho nel nostro calcio e alla Roma. L’ivoriano, infatti, ha firmato un contratto faraonico con l’Al Jazira, dove andrà a percepire un ingaggio vicino agli otto milioni di euro a stagione: nelle casse della società giallorossa entreranno circa quindici milioni. Garcia, così, è costretto a salutare il suo pupillo, ma con una plusvalenza di quasi il doppio (dall’Arsenal, infatti, l’attaccante venne acquistato per 8 milioni) e con una bella cifra da investire sul mercato. Sabatini è già al lavoro, il sogno è Nani del Manchester United, anche se per ora le richieste che arrivano dall’Inghilterra rimangono fuori portata. L’attenzione della società capitolina, al momento, è comunque sulla risoluzione delle comproprietà, in particolar modo con il Cagliari: ballano i riscatti di Astori, Nainggolan e Ibarbo. Proprio per il centrocampista, la situazione potrebbe complicarsi, visto che anche Juventus e Inter si stanno inserendo nella corsa al belga.

 

Nerazzurri che, oltre alla mediana del campo, zona del campo che verrà rinforzata da M’Bia del Sivigilia, vicinissimo all’arrivo in Italia, lavorano sulla difesa. In questi anni, proprio il reparto arretrato è sembrato uno dei più in difficoltà, e Mancini vuole correre ai ripari, anche perché nella prossima stagione vuole riportare l’Inter ai vertici della classifica. L’obiettivo numero uno è Benatia, ma l’operazione è molto complessa: in alternativa, occhi su Abdennour, centrale difensivo tunisino del Monaco. A Milano, sponda rossonera, si sogna in grande, anche se al momento le percentuali di riuscita delle operazioni sembrano piuttosto basse. Si parla di un clamoroso ritorno di Ibrahimovic e di un nuovo assalto a Jackson Martinez del Porto: in questo momento sono più suggestioni che obiettivi reale, ma nel calciomercato può succedere di tutto. 

Condividi