I Top e i Flop di Palermo-Torino

0
40

Con il pareggio ottenuto ieri in casa del Palermo il Toro si è mantenuto a due punti di distanza dal sesto posto (occupato ora dal Genoa) e si è avvicinato alla Fiorentina mentre il distacco dalla Sampdoria è rimasto invariato. Un pareggio che, per come si era messa la partita con il Palermo che per due volte era andato in vantaggio, può essere visto come un risultato positivo, anche se brucia la decisione dell’arbitro di annullare la rete del 3-2 di Maxi Lopex a pochi minuti dalla fine.
Ecco i Top e Flop della partita del Barbera:

TOP

LE SOSTITUZIONI FATTE DA VENTURA: dopo un primo tempo giocato al di sotto delle proprie possibilità il Torino, nella ripresa, è riuscito a scuotersi. Gran parte del merito di ciò va attribuito a due giocatori: El Kaddouri e Maxi Lopez. Il marocchino e l’argentino hanno preso per mano la squadra, non è un caso infatti che sul gol del 2-2 ci sia la loro firma: cross di El Kaddouri e destro vincente di Maxi Lopez. Il numero 7 e il numero 11 hanno messo in diffcoltà la difesa rosanero in altre occasioni, costruendo palle-gol e impegnando Sorrentino. Le sostituzioni fatte da Ventura hanno quindi cambiato la partita.

PERES RITROVATO: che Peres stesse tornando quello che nel girone di andata aveva stupito tutti lo si era capito già nel derby. Quella contro il Palermo per il brasiliano era la prova del nove e non l’ha fallita. Per tutto l’arco della partita Peres ha spinto sulla fascia destra, mettendo in difficoltà la retroguardia del Palermo con i suoi dribbling strappa applausi. Nel primo tempo ha anche segnato la sua terza rete stagionale pareggiando l’iniziale gol di Vitiello, nel finale si è invece trasformato in uomo-assist per Maxi Lopez pennellando un cross con il contagiri per il 3-2 di Maxi Lopez. Peccato che Gervasoni abbia reso vana sia la sua giocatore che quella dell’argentino.

FLOP

IL PRIMO TEMPO: quello che è sceso in campo nei primi quarantacinque minuti al Barbera non è stato il Toro che ci si aspettava. Non a caso la squadra granata ha chiuso il primo tempo in svantaggio. La prima frazione di gioco è stata caratterizzata da diverse disattenzioni in fase difensiva, poca lucidità in quella offensiva e molta imprecisione nel momento di costruzione del gioco. Glik e compagni hanno infatti regalato più di un pallone al Palermo giocando il primo tempo ben al di sotto delle proprie possibilità.

IL GOL ANNULLATO A MAXI LOPEZ: quando Maxi Lopez, a quattro minuti, dalla fine, ha deviato di testa il cross di Peres alle spalle di Sorrentino, per qualche secondo il Toro è salito al sesto posto in classifica. L’aggancio alla zona Europa League è durato però giusto il tempo che l’assistente di porta Ghersini segnalasse a Gervasoni un presunto fallo dell’argentino e lo inducesse ad annullare il gol. Un abbaglio, quello preso dal collaboratore dell’arbitro, che ha pesato non poco sull’esito del match e che potrebbe pesare ancora di più sulla corsa ad un piazzamento nella prossima Europa League.

LE DISATTENZIONI DIFENSIVE: quelli che ha incassato ieri il Torino sono stati due gol pressoché simili. In tutte due le occasioni i giocatori granata si sono fatti sfuggire l’avversario che stavano marcando, permettendogli di andare alla conclusione indisturbato. Prima Benassi con Vitiello, poi Silva con Rigoni. Queste non sono però state le uniche disattenzioni della difesa granata al Barbera. Basti pensare che anche Glik ha faticato parecchio nel marcare Andelkovic in occasione dei calci d’angolo. Per due volte lo sloveno è riuscito infatti ad anticipare il polacco, colpendo nel primo tempo una traversa e nel secondo mandando il pallone di poco a lato dei pali difesi da Padelli.

Condividi