Jolly Vives: da mezzala o da regista, Ventura è tornato a puntare su di lui

0
26

Tra le note più liete della partita di domenica contro il Sassuolo c’è sicuramente Giuseppe Vives, tornato a giocare davanti alla difesa per permettere al diffidato di Gazzi di evitare il rischio di prendere un cartellino giallo che avrebbe comportato la squalifica nel derby. La prestazione del granata è stata molto positiva, soprattutto in fase di contenimento: basti pensare che è il quarto giocatore ad aver recuperato più palloni, davanti a lui in questa graduatoria ci sono solamente Cannavaro, Glik e Bovo.

Nelle ultime partite in cui Ventura lo aveva schierato dall’inizio, Vives aveva ricoperto il ruolo di mezzala destra, posizione nella quale è stato anche decisivo: suo ad esempio l’assist per il gol di Maxi Lopez contro la Roma. Da quando è arrivato sotto la Mole, nell’estate del 2011, Vives ha ricoperto tutti i ruoli del centrocampo: centrocampista di contenimento al fianco di Iori nel 4-2-4, regista quando accanto a lui giocava Basha o addirittura mezzala sinistra nella gare in cui Ventura ha rinunciato al suo consueto modulo per passare al 4-3-3. Nella scorsa stagione, da quanto il Toro è passato a giocare con il 5-3-2, Vives è stato utilizzato come mediano davanti alla difesa, soprendendo tutti per il rendimento avuto in campionato. Un rendimento che gli ha garantito un posto fisso da titolare oltre che al rinnovo del contratto. In caso di emergenza, come nella gara interna contro l’Inter pareggiata per 3-3, Vives ha anche occupato il ruolo di Glik, ovvero quello di centrale di difesa. Quest’anno invece, con l’esplosione di Gazzi, l’ex Lecce si è dovuto adattare più volte alla posizione di mezzala destra. “Dovendo scegliere – ha ammesso Vives nel post partita del Mapei Stadium – preferire giocare davanti alla difesa. Quella è la posizione in cui ho giocato anche l’anno scorso, trovandomi molto bene. Se il mister decide però di farmi giocare a destra non c’è nessun problema, io sono a disposizione”.

Proprio come mezzala potrebbe giocare anche domenica, nel derby. In cabina di regia, contro la Juventus, rientrerà infatti Gazzi. È così che per Vives per tutta la settimana sarà in ballottaggio con Benassi per una maglia da titolare sulla destra. Rispetto al più giovane compagno di squadra, il numero 20 ha dalla sua alcune punti di vantaggio dati dalla maggior esperienza nell’affrontare partite di questo tipo, oltre che una maggiore continuità di rendimento nell’ultimo periodo.

Condividi