Le pagelle di Sassuolo-Torino

0
40

di Andrea Piva

PADELLI 6: novanta minuti praticamente da spettatore per il portiere granata che, per la seconda partita consecutiva, viene battuto solamente su calcio di rigore.

DARMIAN 6: schierato sulla corsia di destra parte bene, facendosi vedere con costanza in fase offensiva. Quando Ventura richiama in panchina Molinaro per inserire Peres, si sposta sull’out di sinistra non riuscendo però più a proporsi in avanti come prima e commettendo anche qualche errore di troppo.

BOVO 6: viene schierato in difesa al posto del diffidato Maksimovic e non fa rimpiangere il serbo. È autore di alcune ottime chiusure su Floro Flores e alcuni buoni anticipi, sbaglia però troppo in fase di impostazione. Nel secondo tempo ha anche più volte l’occasione di segnare, sempre in seguito a dei calci d’angolo, ma non riesce mai a trovare lo specchio della porta.

GLIK 6.5: ancora una volta è tra i protagonisti principali della partita. Questa volta non per un gol, ma per gli episodi dei due calci di rigore concessi da Calvarese: prima viene punito dall’arbitro che vede un suo fallo su Floro Flores poi, nella ripresa, il torto gli viene restituito quando il direttore decreta la massima punizione vedendo un intervento irregolare proprio del numero 83 del Sassuolo. Gioca la solita partita maiuscola annullando Zaza.

MORETTI 6.5: come al solito dalle sue parti è difficile passare, tanto che Berardi è spesso costretto ad allargarsi sull’esterno per trovare spazi. Dentro l’area è una calamita per ogni pallone che passa dalle sue parti.

MOLINARO 5: sulla sua fascia di competenza ha due clienti difficili come Lazarevic e Berardi che lo mettono in difficoltà con la loro velocità. Il terzino, preoccupato per le sortite offensive dei suoi avversari, non si propone neanche mai in avanti (st 8′ PERES 6: il terzino brasiliano conferma i buoni segnali di crescita fatti vedere contro la Roma. Il suo ingresso in campo è decisivo: è lui a procurarsi il rigore da cui arriva il rigore dell’1-1)

BENASSI 6.5: dopo aver saltato per diversi motivi le ultime due partita, contro il Sassuolo Benassi torna titolare ed è autore di una buona prova. Il centrocampista si presenta con un destro insidioso, al 18′, e un’incursione con successiva conclusione che impegna Consigli poco dopo la mezz’ora. (st 25′ BASHA 5.5: troppo timido, lo si vede poco quando è il Toro ad attaccare)

VIVES 6: Ventura decide di risparmiare Gazzi in vista del derby, tornando così a schierare Vives davanti alla difesa. Il numero 20 gioca una buona partita di contenimento, interrompendo diverse azioni avversarie e cavandosola bene anche quando è pressato dagli avversari.

FARNERUD 6: è spesso nel vivo del gioco della formazione granata, toccando molti palloni soprattutto nella metà campo avversaria. Non sempre però i suoi passaggi sono precisi e, in più di un’occasione, finisce per regalare palla agli avversari.

QUAGLIARELLA 7: nella partita di andata aveva fatto discutere la sua decisione di lasciar battere il rigore a Sanchez Mino, che si fece ipnotizzare da Consigli. Questa volta, appena avuta l’occasione, non si è fatto certo pregare per tirare il penalty, segnando la sua dodicesima rete in questo campionato. Nel finale sfiora anche la seconda rete ma la sua conclusione trova la risposta di un ottimo Consigli.

MARTINEZ 6: nel primo tempo ha avuto almeno due buone occasioni per sbloccare il risultato: nella prima ha però trovato l’ottima risposta di Consigli, nella seconda ha sparato malamente in curva. Fa tanto movimento ed è anche autore di alcune buone giocate ma negli ultimi venti metri dovrebbe essere più incisivo (st 8′ MAXI LOPEZ 6: contro la Roma, una settimana fa, pochi minuti dopo il suo ingresso in campo aveva segnato, quest’oggi ha provato a ripetersi con una bella conclusione a giro sulla quale è stato però molto bravo Consigli ad arrivare)

All. VENTURA 6: in vista del derby decide di risparmiare Maskimovic e Gazzi, entrambi diffidati, mossa indovinata vista che loro assenze non si fanno sentire. Il suo Toro gioca una buona gara non riuscendo però a trovare i tre punti a causa di un Consigli in stato di grazia.

Arbitro CALVARESE 4: è il principale protagonista della partita assegnando due calci di rigore inesistenti per due contatti tra Glik e Floro Flores. Ancora una volta con il Torino la sua prestazione è lontana dalla sufficienza.

Condividi