Milan, Inzaghi punta su Honda: panchina per Cerci

0
33

Tanti problemi, soprattutto a centrocampo, per Filippo Inzaghi, che ha chiesto alla sua squadra di giocare al massimo per salutare nel migliore dei modi un pubblico scontento dall’ennesima stagione negativa del Milan. Punta sulle motivazioni il tecnico rossonero, per battere un Torino che, in verità, di stimoli ne ha da vendere: la possibilità di riagguantare un’Europa che sembrava impossibile ora ci sono, e sembrano piuttosto concrete. Glik e compagni scenderanno in campo al massimo della determinazione, e di fronte troveranno un Milan rimaneggiato nella formazione, e ferito nell’orgoglio. E per questo pericoloso.

 

Inzaghi ha intenzione di insistere sul classico 4-3-3. Davanti a Diego Lopez giocheranno Paletta e Alex al centro, con Mexes e Zapata rassegnati a partire dalla panchina, mentre sulle fasce spazio a Bocchetti a sinistra e Abate, recuperato durante la settimana, sull’altra fascia.

 

Ma i crucci, si diceva, sono soprattutto per la linea mediana. Le squalifiche di Suso e Bonaventura hanno di fatto tagliato le gambe al Milan, con Inzaghi che schiererà i soli tre giocatori che ha deciso di convocare, Primavera a parte. Ecco quidni Van Ginkel, De Jong e Poli, con i giovani Mastalli e Piccinocchi come rincalzi, inesperti e mai provati da Inzaghi prima.

 

Infine, l’attacco. L’unica certezza è Honda, come dichiarato dallo stesso allenatore, mentre sembra destinato alla panchina il grande ex, Alessio Cerci. A lui, infatti, il tecnico preferisce un ritrovato El Shaarawy, mentre il terminale finale sarà Mattia Destro, il cui riscatto del cartellino dipenderà dal rendimento di queste due ultime partite. Grande attenzione sarà quindi necessaria per il Toro. I tre punti sono fattibili quanto importanti, ma dovranno essere sudati.

 

Probabile formazione Milan (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Paletta, Alex, Bocchetti; Poli, De Jong, Van Ginkel; Honda, Destro, El Shaarawy. A disposizione: Abbiati, Donnarumma, Felicioli, Mexes, Zaccardo, Mastalli, Piccinocchi, Di Molfetta, Mastour, Pazzini. Allenatore: Inzaghi.

Indisponibili: Agazzi, De Sciglio, Antonelli, Rami, Montolivo, Essien, Muntari.

Squalificati: Suso, Bonaventura, Menez.

Condividi