Olimpico, per il Chievo un fortino inespugnato

0
30

La fine del campionato è sempre più vicina e il Toro dovrà tirare fuori, in queste ultime tre partite, tutte le pochissime energie rimaste per chiudere al meglio una stagione che, nonostante l’obiettivo Europa sfumato, non può di certo non dirsi soddisfacente. Si comincerà quindi domenica quando all’Olimpico arriverà il Chievo.

 

Tra le due squadre i precedenti non sono molti e risultano decisamente in favore dei granata. I due club, infatti, si sono incontrati in Seria A soltanto 13 volte nelle quali il Torino ha portato a casa 5 vittorie, 5 pareggi e soltanto 3 sconfitte. Una media che risulta ancora più evidente se si considerano le 6 partite disputate a Torino. Il Delle Alpi prima e l’Olimpico negli ultimi anni, infatti, sono stati un vero e proprio fortino inespugnabile per la squadra gialloblu: delle 6 partite giocate nel capoluogo piemontese, 4 sono andata a favore dei padroni di casa mentre le restanti due sfide sono terminate in pareggio.

Il primo incontro casalingo contro il Chievo il Toro lo disputò al Delle Alpi nella stagione 2001/2002. In quell’occasione, dopo la doppietta di Corradi, i granata riuscirono ad agguantare in rimonta il Chievo grazie alle reti di Ferrante e Maspero e a terminare la partita sul risultato di 2-2.

 

Nei due incontri disputati da quando Ventura siede sulla panchina granata, invece, il Toro ha raccolta due vittorie. Nella stagione 2012/2013, dopo aver raggiunto la promozione l’anno precedente, il Chievo venne sconfitto 2-0 grazie ad un autogol di Sardo e alla rete di Gazzi. Nella scorsa stagione, invece, la truppa di ventura portò a casa addirittura un 4-1 che risulta il miglior risultato casalingo mai ottenuto contro il Chievo. Dopo il vantaggio, al 9° minuto di Thereau, prima la doppietta di Immobile, poi Vives e infine Cerci firmarono la vittoria, la quarta nelle ultime 5 partite disputate e la terza consecutiva davanti al pubblico di casa. Il preludio di quella che sarebbe stata una stagione da incorniciare. 

Condividi