Peres, la Roma insiste: previsto incontro con il Toro

0
33

Continua serrato il pressing della Roma per Bruno Peres. Continua serrato da parte di Walter Sabatini, che molto presto ha intenzione di incontrare l’omologo Petrachi per capire quali possono essere gli eventuali margini per una trattativa. Da un lato, quindi, c’è la società giallorossa, che ha di nuovo manifestato all’agente del giocatore l’intenzione di portare nella capitale il terzino brasiliano, alla sua prima esperienza italiana; dall’altro, c’è il Toro, che circa un mese fa ha cominciato a considerare l’ipotesi di un rinnovo per l’ex Santos e, soprattutto, che non sembra così intenzionato di privarsi anche di un altro terzino destro, vista la piuttosto probabile partenza di Darmian, su cui si sta muovendo forte il Bayern Monaco.

 

Per questo motivo il club di Cairo è piuttosto titubante di fronte all’ipotesi di cedere pure il numero 33 granata, che partirebbe soltanto se dovesse arrivare la classica offerta monstre, quantificabile in circa 15 milioni di euro. Non proprio un basso valore di mercato, vista l’annata sicuramente buona del giocatore, ma che deve comunque confermarsi. Resta tuttavia allettante la proposta che la stessa Roma ha fatto pervenire al terzino, che a Torino si trova bene e che ha a più riprese dichiarato che non gli dispiacerebbe una sua permanenza in Piemonte.

 

Cosa accadrà, quindi? La sensazione è che, oltre alla Roma, di squadre così concretamente interessate, per ora, non ce ne sono. E se Sabatini non troverà l’accordo con Cairo, allora la permanenza in granata del giocatore sarà decisamente più possibile. Difficile pensare a una lunga telenovela, anche perché le parole dello stesso Cairo sono state piuttosto precise, e il Toro non può permettersi cessioni illustri nel mezzo della preparazione al prossimo campionato.

Condividi